Piazza della Libertà, la grande festa di generazioni di laureati

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 13 giugno 2015 – Piazza della Libertà palcoscenico a cielo aperto, questo pomeriggio, per la Festa del laureato. Successo per la tredicesima edizione dedicata da Unimc agli studenti di ieri e di oggi: più di 300 i laureati con 110 e lode dell’anno accademico 2013-2014, mentre per i diplomi d’onore sono 45 i laureati da 25 anni e quattro quelli laureati da 50 anni premiati. Numeri importanti, che emozionano il rettore Luigi Lacchè: «Non sarebbe bastata l’intera piazza – dice – per accogliere tutti i 1.500 laureati dello scorso anno. Qui oggi premiamo i migliori, che hanno conseguito il diploma col massimo dei voti, in una giornata dove la memoria e il ricordo si incontrano con il futuro. Continuate a credere nella bellezza dei vostri sogni». Tra i quattro che hanno conseguito il diploma da 50 anni, c’è anche Aldo Allocchi, ex presidente del tribunale di Camerino ed ex presidente della commissione tributaria regionale, nato nel 1937. Il premio «Laureato dell’anno» è per Valentina Capecci, attrice, scrittrice e scenografa. Tra le novità, ci sono i premi speciali «Oscar Olivelli», a Daniele Regolo, fondatore e presidente di «Jobmetoo», e poi il premio «Alumni», consegnato a Giovanni Clementoni, Rosaria Del Balzo Ruiti, Antonio De Introna, Sara Pagnanelli, Veronica Recanati, Antonio Tombolini, Maurizio Vecchiola. Suggestiva la cerimonia del lancio del tocco.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Portonovo, se ne va un'istituzione La baia piange il suo parcheggiatore Successivo Fermo, ferita una donna Fuori strada dopo lo scontro