Picchia a sangue la fidanzata 19enne, poi entrambi aggrediscono i poliziotti

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova Marche (Macerata), 9 aprile 2015 – Alle 23.35 di ieri il personale della Squadra Volante del Commissariato di Civitanova Marche è intervenuta nei pressi dello stabilimento balneare G7 per una violenta lite tra due giovani, un ragazzo e una ragazza, entrambi di origini marocchine e in evidente stato di ebbrezza alcolica.

Il fatto aveva richiamato l’attenzione di varie decine di persone presenti lungo la via. Sul posto gli agenti hanno trovato la ragazza, E.A.C. Di 19 anni, riversa a terra sanguinante proprio nel momento in cui il fidanzato, il 25enne S.A., dopo averla malmenata e scaraventata a terra, si stava avvicinando a lei per colpirla con un grosso macigno.

Solo il tempestivo intervento degli agenti ha scongiurato conseguenze più gravi. Gli operatori infatti, nel tentativo di togliere la pietra dalle mani del giovane che voleva colpire la ragazza, hanno ingaggiato con lui una colluttazione.

L’uomo ha opposto resistenza sferrando calci e pugni. Subito dopo la ragazza, dopo essersi rialzata da terra, ha dato manforte al fidanzato scagliandosi con violenza contro i poliziotti. Questi ultimi hanno riportato lesioni giudicate guaribili dieci giorni.

Per questi motivi, i due cittadini marocchini, residenti a Civitanova, sono stati tratti in arresto per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, e dopo le cure prestate dai sanitari dell’ospedale alla ragazza (dieci giorni di prognosi), accompagnati al Commissariato in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto che si terrà questa mattina.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Pesaro, bancarotta fraudolenta Sei ordinanze di custodia cautelare Successivo Pesaro, bancarotta fraudolenta nella nautica Sei arresti ed un milione di euro sequestrato