Picchia il figlio di otto anni perché va male a scuola, famiglia allontanata

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli Piceno, 14 marzo 2016 – Aveva lividi sulle mani, sulle braccia, sulla schiena. Sono state le maestre della scuola elementare di un paese della provincia a segnare il caso: sabato mattina, durante le lezioni, si sono accorte che un bimbo di otto anni era visibilmente sofferente.

Il piccolo ha raccontato di essere stato picchiato dal padre, un muratore, con un cavo elettrico. Il genitore ha usato il cavo come un frusta, per punire il bambino perché non andava bene a scuola.

La dirigente scolastica ha immediatamente avvertito i carabinieri, e il piccolo è stato trasferito in ambulanza in ospedale ad Ascoli Piceno, dove è stato ricoverato fino a oggi, in osservazione. Gli accertamenti hanno chiarito che per fortuna non ha subito fratture o lesioni interne, e oggi è stato dimesso.

Nel frattempo la Procura per i minori ha stabilito il trasferimento del bambino, insieme alla madre e al fratellino, in una casa protetta. Il padre è stato denunciato per lesioni personali.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Montegranaro, rubano le targhe alle auto posteggiate a Santa Maria Successivo Bambino di 8 anni preso a frustate dal padre: ricoverato