Picchiata con pugni e calci dall’ex marito

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Porto Sant’Elpidio, 25 novembre 2015 - Picchiata con pugni e calci, davanti agli sguardi attoniti e impauriti delle sue due bambine (oltre che dei passanti) sul marciapiedi di via Umberto I, lungo la Statale, dall’ex marito. È accaduto lunedì sera, intorno alle 19, in centro città, e a fare le spese del drammatico episodio di violenza è stata una 34enne di nazionalità albanese (come l’ex marito), che è finita al pronto soccorso con una serie di contusioni e lesioni dovute ai colpi subìti alla testa e alle gambe, oltre che con ripetuti attacchi di panico. Vista l’ora e visto che l’aggressione era avvenuta nei pressi di un’attività commerciale, i soccorsi sono stati chiamati immediatamente e sul posto sono giunti i mezzi del 118 e l’ambulanza della Croce Verde che si sono subito presi cura della donna malmenata.

L’hanno caricata sull’ambulanza mentre l’uomo, in preda a una rabbia incontrollabile, non la smetteva di inveire verso l’ex moglie, insultandola pesantemente a più riprese e, non pago, cercando di salire sul mezzo per continuare a picchiarla, costringendo i militi della Croce Verde a cercare di ripararsi dalla sua furia, proteggendo la paziente. Sono stati momenti drammatici fino a che non sono giunti i carabinieri che hanno preso in custodia l’uomo, cercando di riportarlo alla calma, e le bambine. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, pare che la donna fosse uscita di casa, insieme con le figlie, per andare a fare la spesa e il suo ex l’avrebbe seguita, dapprima insultandola, poi passando alle mani fino a procurarle diverse lesioni.

 

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

[espro-slider id=56649]

VISIT: LE QUADRELLE

Precedente Manuli, azienda e sindacati siglano l’accordo in Regione Successivo Le Fondazioni passano all’attacco: «Tuteliamo gli investimenti fatti»