Pietre contro un’auto, il folle gioco di un gruppo di ragazzi

lancio di pietre

IL BORGHIGIANO FABRIANO IL BLOG DELLE MARCHE -L’episodio sarebbe avvenuto mercoledì sera. Stando a una prima ricostruzione, ora vaglio dei militari dell’Arma che in un primo momento non avevano escluso l’ipotesi di un distacco accidentale, il gruppetto era riunito nella sovrastante piazzetta, davanti alla chiesa di Sant’Agostino , quando il mattoncino ha colpito dall’alto il tetto della vettura che il giovane papà fidardense aveva ritirato appena cinque giorni prima dalla concessionaria. Un folle “gioco” che poteva tramutarsi in tragedia. Dall’altro giorno i carabinieri della Stazione di Castelfidardo indagano sul lancio di una pietra da parte di alcuni ragazzini contro l’auto di una famiglia con bambini in transito in via IV Novembre a Castelfidardo. Il piazzale antistante la chiesa è video-sorvegliato. Ieri mattina una pattuglia dei carabinieri si è recata sul posto per un sopralluogo e ritirare le registrazioni. Nel pomeriggio è stata anche ascoltata la testimonianza del proprietario dell’auto che questa mattina è atteso in caserma per sporgere denuncia. Non è tanto il danno materiale a suscitare sconcerto, quanto il pensiero delle possibili conseguenze del gesto e la preoccupazione che gli autori non si siano neppure resi conto della sua gravità. Da parte di don Andrea Cesarini, il giovane parroco di Sant’Agostino, arriva l’appello rivolto ai ragazzi a farsi avanti per ammettere eventuali responsabilità e l’invito all’Amministrazione affinché si provveda a illuminare l’angolo del convento. Lo sfogo della famiglia, postato la sera stessa su Facebook, ha raccolto una lunga serie di commenti. Fra questi anche la testimonianza di una ragazza di Castelfidardo che racconta di essere rimasta vittima di un episodio simile avvenuto lungo via Roma. “La stessa cosa è capitata a me un giorno passando dietro le scuole medie, dopo l’uscita da scuola: due ragazzini fermi sotto le scalette, dove sostano i pulmini, stavano di punta a tirare sassi alle macchine che passavano”. Notizie riferita dal Corriere Adriatico

credit foto  http://www.sostenitori.info/ 

Precedente Civitanova, si schianta contro auto in sosta Uno scooterista finisce all'ospedale Successivo Ascoli, una sconfitta da applausi: vince il Lanciano 2-0