Pistola in faccia e minacce: rapinato un imprenditore

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano, 23 ottobre 2015 – Lo hanno svegliato con la torcia elettrica e gli hanno puntato contro una pistola. Sono iniziati così gli attimi di paura per un imprenditore di Fano che, la scorsa notte, è stato vittima di una rapina a opera di tre malviventi.

Il ‘colpo’ è andato in scena nella prima periferia di Fano. I banditi, coperti da un passamontagna, sono entrati in casa forzando una finestra. Minacciando l’uomo con una pistola (probabilmente giocattolo), si sono fatti consegnare contanti e monili per un bottino complessivo che oscilla tra i 1.500-1.800 euro. Poi sono fuggiti dalla finestra, dopo essersi impadroniti del telefono cellulare della vittima, per impedirgli di dare l’allarme.

I vicini, però, avevano sentito urlare l’imprenditore e avevano chiamato i carabinieri che sono arrivati sul luogo pochi secondi dopo la fuga dei banditi. Sono stati allestiti posti di blocco in tutta la zona e circa un’ora più tardi sono state fermate tre persone in auto nei pressi del casello dell’A14: a bordo c’erano arnesi da scasso e una collanina d’oro, che però la vittima non ha riconosciuto.

Potrebbe quindi trattarsi di altri malintenzionati, ma non dei responsabili del colpo. Indagini a 360 gradi: tra gli elementi da approfondire il fatto che uno dei tre parlava con accento anconetano.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Hotel House e River Village, blitz della polizia: scattano le denunce Successivo Fabriano - Lampioni ko, la rabbia dei residenti