Placido, Favino, Accorsi: teatro Rossini grandi firme

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Pesaro, 8 ottobre 2014 – Sono in vendita da ieri gli abbonamenti per la stagione 2014/2015 del Teatro Rossini di Pesaro promossa dal Comune di Pesaro in collaborazione con l’Amat.

Due sono gli abbonamenti previsti: uno per il cartellone della prosa (sette spettacoli) e uno per quello della danza (quattro spettacoli). I costi vanno per la prosa da 70 a 175 euro e per la danza da 40 a 83 euro. Particolarmente conveniente, con uno sconto dle 5%, il pacchetto che comprende entrambi i carnet (undici spettacoli) che va da 105 a 245 euro. La vendita si svolge presso la biglietteria del Teatro Rossini (0721 387621) fino al 14 ottobre tutti i giorni con orario 10-13 e 17-19.30, dal 15 ottobre dal mercoledì al sabato dalle ore 17 alle ore 19.30.

La sezione della prosa prende avvio con un “gigante della scena”, Michele Placido che veste i panni di Re Lear di William Shakespeare dal 24 al 26 ottobre. Le Sorelle Marinetti insieme a Gianni Fantoni, noto e amato comico, portano in scena dal 7 al 9 novembre Risate sotto le bombe, esilarante commedia con musica e canzoni dal vivo.

Claudio Santamaria, attore teatrale e cinematografico di intensa espressività, è il protagonista dal 21 al 23 novembre di Gospodin, nuova produzione italiana di Giorgio Barberio Corsetti. Dal 16 al 18 gennaio con La scena la collaudata coppia Angela Finocchiaro e Maria Amelia Monti è alle prese con un testo di Cristina Comencini.

Da Ludovico Ariosto a Giovanni Boccaccio: prosegue il viaggio nella letteratura italiana di Stefano Accorsi e Marco Baliani che dopo Orlando furioso decidono di portare a teatro – a Pesaro dal 30 gennaio al 1 febbraioDecamerone.

Vizi, virtù, passioni dal testo di Giovanni Boccaccio. La stagione prosegue dal 13 al 15 febbraio con Servo per due dell’inglese Richard Bean, libero adattamento da Il Servitore di due padroni di Goldoni con protagonista Pierfrancesco Favino e gli attori del Gruppo Danny Rose accompagnati dai musicisti di Musica da Ripostiglio. Conclude la stagione di prosa – dall’8 al 10 maggioMorte di un commesso viaggiatore nell’allestimento offerto dal glorioso Teatro dell’Elfo con Elio De Capitani, che firma anche la regia, e Cristina Crippa.

Aterballetto, principale compagnia di produzione e distribuzione di spettacoli di danza in Italia e prima realtà stabile di balletto al di fuori delle fondazioni liriche, inaugura il 12 dicembre con la tecnica impeccabile dei suoi ballerini la sezione della danza con il dittico Don Q. Don Quixote e Rossini Cards. Un grande classico – Lo Schiaccianoci – è l’appuntamento del 3 gennaio che accompagna le feste del periodo natalizio. Le amatissime coreografie di Lev Ivanov e Marius Petipa sono danzate – sulle celebri musiche di Čajkovskij – dal Royal Ballet of Moscow, formazione che annovera tra le sue fila ballerini di grande esperienza e raffinatezza artistica. Dal classico al contemporaneo per uno sguardo a 360° gradi sull’arte coreutica con Parsons Dance in scena il 15 marzo con una danza piena di energia e positività, acrobatica e comunicativa al tempo stesso. Coreografo tra i più ispirati della scena italiana e internazionale, direttore della sezione danza della Biennale di Venezia, Virgilio Sieni conclude il 19 aprile con Dolce vita. Archeologia della Passione la stagione di danza.



 

Precedente Restyling completato ​per la scuola incendiata Successivo La fabbrica di Benigni in tribunale ​A rischio 180 posti di lavoro