Politica, Zaffini lascia la Lega

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Fano, 30 agosto 2014 – L’addio di Zaffini era nell’aria. Troppo grossi i contrasti all’interno della Lega con il segretario regionale Paolini per essere risanati. Da quando quello che era stato l’amico di sempre l’ha sospeso 10 mesi fa dal partito che insieme avevano fatto trionfare a Fano, facendo eleggere per la prima e unica volta nella storia due leghisti fanesi in parlamento, è stata una guerra fredda.

E’ un “C’eravamo tanto amati”… fino a quel comunicato datato 4 settembre 2013 in cui Paolini annunciava che l’ex amico Zaffini era stato sospeso per 10 mesi dal partito, con decorrenza immediata all’unanimità, dal Comitato Federale Disciplina e Garanzia, presenti, tra altri, Roberto Maroni e Flavio Tosi. E alla scadenza di quei 10 mesi è arrivato puntuale come un orologio svizzero l’annuncio del consigliere regionale confluito nel gruppo misto Roberto Zaffini, che l’altro pomeriggio ha pubblicato una foto su Fb in cui annuncia ufficialmente la sua uscita definitiva dalla Lega Nord, un matrimonio durato più di 20 anni e finito per colpa di quello che evidentemente ritiene essere “il chirurgo” marchigiano di quel movimento politico, Luca Rodolfo Paolini: 4 militanti espulsi (oltre a lui Zaffini ricorda anche Marangoni, Carloni e Simonetti) e tanti allontanati per una “operazione bisturi” non senza polemiche dato che “naturalmente il segretario ha sempre ragione”.

“Addio Lega (1993 – 2014) dopo tanti anni di passione ed emozioni poteva finire meglio – scrive Zaffini -… La vita è imprevedibile, l’importante è non cedere mai alle prepotenze e alle ingiustizie. E nelle Marche ne sono successe tante da scriverne un libro!”. E intanto Zaffini si mostra sempre più vicino al gruppo di Fratelli di Italia-An con i quali da qualche settimana firma comunicati stampa congiunti sulle più diverse questioni.



Precedente Causa un incidente e si allontana Il giorno dopo si costituisce: "Paura" Successivo Sedicenne in bicicletta ​si schianta contro un'auto