Porto d’Ascoli, bici sui binari viene travolta dall’Eurostar

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 28 dicembre 2014 – ATTENTATO alla sicurezza dei trasporti nella stazione ferroviaria di Porto d’Ascoli. Panico tra i passeggeri del Freccia Bianca 9801 che da Milano era diretto a lecce. Tra le 11 e le 11 di ieri, qualcuno ha messo una bicicletta sul binario dispari, che è stata agganciata dal convoglio lanciato a forte velocità, poiché non era prevista la fermata e l’ha trascinata per oltre 500 metri. Per tutto il tratto è stata una gragnola di pezzi di metallo e sassi sparati a notevole distanza. Un miracolo, perché a quell’ora non c’erano passeggeri sui marciapiedi della stazione, che sarebbero stati esposti a grossi rischi, come lo sono stati i passeggeri del treno che avrebbe potuto deragliare. Il macchinista è riuscito a fermare il convoglio oltre l’ex Coopop, dove ha sostato per 37 minuti. Il tempo necessario per togliere i pezzi di ferro della bicicletta, che si erano incastrati tra le ruote, le balestre e gli assi del locomotore.

IL RITARDO accumulato dal Freccia Bianca ha finito per ripercuotersi su tutti gli altri treni diretti a sud e che sono stati fermati nelle diverse stazioni tra Ancona e San Benedetto. Sul posto è intervenuta la polizia ferroviaria, con il comandante Massimo Menduni, che si occupa delle indagini.

Nelle prossime ore saranno visionate le immagini a circuito chiuso, dislocate nella stazione di Porto d’Ascoli, nella speranza che possano aver ripreso chi ha messo la mountain-bike sui binari. Di certo non sarà ritenuta una bravata, ma un vero e proprio attentato alla sicurezza dei trasporti, con tutte le conseguenze del caso. Molto serie.

 

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Massificati dal web Successivo Schianto a Grottazzolina Cinque feriti all'ospedale