Porto d’Ascoli, schianto in scooter: è grave

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Porto d’Ascoli, 15 giugno 2015 – Momenti di grande preoccupazione a Porto d’Ascoli dove D.M. 31 anni, residente ad Acquaviva Picena, mentre viaggiava in sella al suo scooter Malaguti 50, è rimasto contuso in maniera grave a seguito dello schianto contro una Mercedes in manovra. L’incidente è accaduto intorno alle 21 di sabato lungo la statale Adriatica di fronte alla pizzeria Papillon. Il trentunenne si trova ricoverato all’ospedale Mazzoni di Ascoli, dove i medici l’hanno giudicato guaribile in 40 giorni salvo complicazioni. Il giovane si stava dirigendo verso San Benedetto in sella allo scooter, appena dopo la violenta perturbazione che ha interessato la fascia costiera. In quel tratto la strada è molto larga, ma anche scarsamente illuminata. Improvvisamente lo schianto contro una Mercedes che stava eseguendo una manovra. Lo scooterista è volato a terra subendo danni che, in un primo momento, erano apparsi ancora più seri.

L’equipaggio del 118, partito dall’ospedale di San Benedetto, ha anche dovuto eseguire una breve manovra rianimatoria per ristabilire i parametri vitali. Ha fatto seguito una lunga attività di stabilizzazione a bordo dell’ambulanza e poi la corsa all’ospedale Mazzoni di Ascoli, poiché in quello di San Benedetto non era possibile eseguire la Tac Total Body, perché in questi giorni è in manutenzione. L’ospedale Madonna del Soccorso non dovrebbe restare neppure un giorno senza una strumentazione così importante, poiché si trova in un crocevia dove convergono incidenti e infortuni che arrivano dalla Statale Adriatica, dall’Autostrada A 14, dal mare, da zone industriali e talvolta anche dal vicino Abruzzo. L’ospedale sambenedettese dovrebbe avere una doppia attrezzatura di tal eccellenza, per garantire un servizio in grado di dare risposte ai cittadini. Capita invece che sono più le volte in cui i soccorritori devono trasportare i pazienti altrove, ora per un motivo ora per un altro, proprio a causa della mancanza di attrezzature e poli specialistici per fronteggiare le emergenze. Tornando all’incidente di sabato sera, per i rilievi di legge è intervenuta una pattuglia del nucleo operativo radio mobile della stazione di Porto d’Ascoli che si è anche occupata della viabilità, in quel momento, non molto intensa. La polizia stradale, invece, ha eseguito i rilievi tecnici di un incidente accaduto intorno alle 3,30 dell’altra notte sul lungomare di San Benedetto, dove un automobilista si è schiantato contro una vettura in sosta. Il conducente è rimasto ferito ma non in maniera seria. In ospedale è stato medicato è sottoposto ad esami per valutare lo stato psicofisico.

 

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Ha fatto proprio piazza pulita Successivo Fuori strada con lo scooter all'alba Giovane di 21 anni è gravissimo