Porto Recanati, nuovo divieto di balneazione ed esposto del sindaco in procura

Fonte Il Resto del Carlino
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Porto Recanati (Macerata), 25 agosto 2014 – Le buone notizie per lo stato di balneabilità del mare hanno avuto la durata di appena 24 ore. A comunicarlo è di nuovo il sindaco di Porto Recanati, Sabrina Montali, che spiega: “A seguito di più recenti controlli effettuati in data 23 agosto dall’Arpam sulle acque di mare è sorprendentemente risultato che i parametri non sono conformi nella zona che va dal confine sud del capannone Nervi allo stabilimento balneare Wanda incluso“.

L’Amministrazione comunale ha pertanto adottato i provvedimenti necessari per assicurare la tutela della salute pubblica emanando il divieto di balneazione e sta seguendo, momento per momento, l’evoluzione della situazione. Il sindaco ha prontamente ordinato il divieto di balneazione nella zona interessata.

“Tuttavia – continua il primo cittadino in una nota – l’eccezionalità della situazione e l’incomprensibile discontinuità degli esiti delle verifiche eseguite dell’Arpam, oltre all’assenza di eventi atmosferici particolarmente aggressivi e di interventi sulla rete che possano averne pregiudicato la funzionalità rispetto agli anni precedenti, hanno indotto l’Amministrazione comunale a trasmettere l’intero fascicolo all’Autorità giudiziaria competente al fine di verificare eventuali comportamenti dolosi e le relative responsabilità”.



Precedente Rientrano dalle ferie ma la fabbrica è chiusa Successivo Rientrano da ferie ma fabbrica'dismessa'