Porto San Giorgio sconvolta per la morte del 21enne Giacomo Vecchiola

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Porto San Giorgio (Fermo), 19 luglio 2015 – La morte lo ha strappato alla vita proprio quando avrebbe potuto cominciare a realizzare i suoi sogni: un male incurabile non ha avuto pietà di Giacomo Vecchiola e ha posto fine alla sua vita alla acerba età di 21 anni.

La notizia, data la sua tragicità, è stata accolta con sgomento e profondo dolore da parte di tutta la comunità. Era studente universitario presso l’università degli studi di Camerino. Lo sport preferito la pallanuoto che praticava in maniera abbastanza assidua. Due anni fa ha fatto parte dei baywatch, gli assistenti bagnanti della cooperativa Marina Service Confcommercio.

I suoi ex colleghi bagnini lo descrivono come un ragazzo allegro, aperto e molto serio nel suo impegno di assistente bagnante. Si è spento sabato nella sua abitazione. Il babbo Giorgio, la mamma Catia, il fratello Gregorio e i nonni, affranti dal dolore, ne hanno dato la tristissima notizia.

Il corteo funebre partirà domani alle ore 16,45 dall’abitazione di Porto San Giorgio, in via Caravaggio per raggiungere alle ore 17 la chiesa della Sacra Famiglia dove si terrà la cerimonia funebre.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Il Fermano si sta svegliando Successivo Il leghista Zaffiri su Facebook: "Gabrielli, per te olio di ricino"