Porto Sant’Elpidio: paura in centro, anziano inseguito e aggredito

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Porto Sant’Elpidio (Fermo), 4 ottobre 2014 – Viene aggredito da un giovane extracomunitario nella stazione ferroviaria e malgrado l’età, 84 anni, trova la forza e la lucidità per divincolarsi. La brutta disavventura è accaduta giovedì mattina, poco prima di mezzogiorno, ad A.R., un anziano residente in via Cesare Battisti, in zona Borgonovo.

L’uomo è un ex imprenditore a cui piace trascorrere parte del suo tempo libero seduto sulle panchine della stazione. Una consuetudine che l’84enne ha ripetuto anche giovedì. Vicino a lui un giovane di colore che sulle prime l’anziano ha scambiato per un passeggero pronto a salire sul prossimo treno in partenza. Un’impressione che si è rivelata errata quando, voltatosi di spalle, è stato colpito dal ragazzo con una serie di pugni sulla schiena, sferrati probabilmente con l’intento di derubarlo. A quel punto A.R. ha avuto la lucidità di prendere la bicicletta e utilizzarla come scudo per parare i colpi e salirvi in sella per sfuggire all’aggressore.

Quando il peggio sembrava passato l’anziano s’è accorto però di essere inseguito dal ragazzo che, anch’esso in sella ad una bicicletta, gli urlava dietro frasi incomprensibili. Una volta arrivato all’altezza del bar Bon Caffè, all’angolo fra via Oberdan e via Umberto I, l’anziano ha notato al suo interno un gruppo di amici e ha pensato bene di scendere dalla bicicletta ed entrare. Pochi istanti dopo è arrivato davanti al bar anche l’extracomunitario che, senza entrare al suo interno, come in preda ad una crisi isterica, continuava ad urlare apparentemente senza un motivo. Per calmarlo è intervenuto un muratore che stava lavorando nella zona. Nel frattempo il titolare del bar ha avvertito i carabinieri della stazione locale che in poco tempo sono arrivati sul posto ed hanno accompagnato il ragazzo in caserma per l’identificazione. Sembrerebbe che l’extracomunitario sia già noto alle forze dell’ordine, che frequenti solitamente la zona della stazione e che bivacchi nei pressi dei casotti dei pescatori sul lungomare Faleria. I familiari dell’anziano hanno sporto regolare denuncia.



 

Precedente Ubriachi al volante, sei patenti ritirate Successivo Rubano denaro e pistola in Comune, antiquari nei guai