Postino trovato morto in bagno, è giallo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino), 15 marzo 2016 – Un altro quarantenne trovato senza vita in bagno. Questa volta però c’è mistero attorno alla morte di Massimo Sabattini, classe 1975, portalettere conosciuto in città non solo perché aveva lavorato come addetto alla sicurezza in diversi locali della zona, ma anche perché era un grande tifoso di calcio e appassionato dell’Alma Juventus Fano.

Dolore e sgomento quindi in città per la sua improvvisa scomparsa. La tragedia si è consumata nell’abitazione di Gimarra dove il 41enne abitava con i genitori.

Erano circa le 20 sabato sera quando è scattato l’allarme al 118. E’ stato un amico di Sabattini a chiedere aiuto dopo averlo trovato riverso in bagno, privo di coscienza.

I sanitari, giunti sul posto insieme agli agenti del Commissariato di Fano, hanno tentato inutilmente di rianimarlo: per il 41enne non c’era già più nulla da fare.

Tra le ipotesi investigative c’è l’overdose. Accanto al corpo i poliziotti avrebbero trovato una siringa, ma non è chiaro che ruolo questa abbia svolto nella tragedia.

Sabattini, infatti, non era mai stato segnalato all’autorità giudiziaria quale assuntore di sostanze. Per far luce sulle cause della sua improvvisa morte, quindi, è stata disposta l’autopsia.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Scuola, con Erasmus+ distributore libri Successivo 'Pareven tant sa la grasia...', risate a crepapelle al Politeama