Prende a mazzate il rivale e gli spacca la testa, arrestato

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 5 gennaio 2015 – Spacca la testa al rivale con una mazza, arrestato per tentato omicidio un tunisino di 34 anni. Alle prime ore di oggi gli uomini delle Volanti della Questura di Ancona si sono portati nei pressi di via Gigli a seguito di segnalazione di rumori sospetti.

Gli agenti che pattugliavano con la Volante la zona Tavernelle, si sono prontamente recati nelle vicinanze, e hanno impedito, con grandissima professionalità e freddezza, che venisse portata a termine una grave aggressione.

Appena scesi dall’auto di servizio i poliziotti hanno immobilizzato un cittadino di origine tunisina che stava infierendo su un altro uomo connazionale, classe ’80, con una mazza da baseball.

L’aggressore, tunisino e senza fissa dimora, è stato immediatamente immobilizzato e portato in Questura per gli accertamenti di rito, mentre la vittima è stata accompagnata, per le cure del caso, in ospedale dove ha ottenuto una prognosi iniziale di 30 giorni: le mazzate ricevute alla testa avevano provocato fratture al cranio. Negli uffici delle Volanti, i poliziotti hanno accertato che l’aggressore G. E. ha cercato di colpire ripetutamente su parti vitali l’altro connazionale con la mazza da baseball, che è stata sequestrata, a seguito di un un regolamento di conti tra i due, per motivi probabilmente riconducibili allo spaccio di sostanze stupefacenti.

G.E. è stato tratto in arresto per tentato omicidio e portato al carcere di Montacuto a disposizione dell’autorità giudiziaria inquirente.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Auto va a fuoco nella notte Conducente messo in salvo da un passante Successivo Migrante prende a mazzate connazionale