Prese d’assalto le piste di Monte Piselli

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli Piceno, 4 febbraio 2015 - IL PERIODO tanto atteso dagli appassionati di sci e dagli amanti della montagna è finalmente arrivato. Dopo le temperature tutt’altro che invernali che hanno caratterizzato le ultime settimane del 2014, comprese le festività natalizie, hanno lasciato spazio al freddo ed alla neve. E così, per la gioia dei gestori, in questi giorni sono state tante le famiglie che hanno letteralmente ‘preso d’assalto’ i due principali impianti sciistici del territorio: quello di monte Piselli e quello di Forca Canapine.

Per quanto riguarda il primo, la riapertura è avvenuta nella giornata di Capodanno e quotidianamente sono numerosi coloro che indossano gli sci per divertirsi lungo le tre piste nelle quali si articola l’impianto piceno- abruzzese. «La stagione è partita tardi, perchè la neve si è fatta attendere – spiega, a tal proposito, Dario D’Agostino, responsabile degli impianti gestiti dalla ‘Remigio Group’ – Siamo aperti tutti i giorni e fino ad oggi l’affluenza è stata notevole. Riceviamo anche la visita di famiglie provenienti dalle altre regioni d’Italia che decidono di trascorrere da noi le proprie vacanze invernali».

A monte Piselli, poi, oltre alle tre piste aperte al pubblico, ci sono anche due campiscuola rivolti ai bambini, con i più piccoli che quindi possono imparare a muovere i primi passi nel mondo dello sci e divertirsi appunto con la neve. «Sono tanti i bimbi che si iscrivono alle nostre attività – prosegue D’Agostino – anche perchè disponiamo di istruttori qualificati che sono in grado di insegnare loro come muoversi e cosa fare sulle piste. A proposito dei campiscuola, peraltro, per il prossimo anno abbiamo anche in serbo un progetto importante, in quanto vorremmo acquistare dei cannoni in grado di ‘sparare’ neve artificiale. In tal modo, nel caso in cui non dovesse nevicare affatto, potremmo ugualmente svolgere delle attività con i bambini ed i ragazzi».

Ovviamente, gli impianti sciistici di monte Piselli, che nel corso degli ultimi tempi sono stati purtroppo al centro di alcune polemiche di carattere politico, rivestono una funzione strategica per l’intero territorio Piceno dal punto di vista del turismo. A pochi chilometri dalle piste, infatti, i turisti e gli appassionati che arrivano ogni giorno da ogni parte d’Italia hanno la possibilità di ammirare altri luoghi di interesse, dalla città delle Cento Torri e dal suo centro storico fino alla riviera delle Palme. Tra una discesa e l’altra, allora, per gli amanti della neve e dello sci, non potrà mancare una gita ‘fuori porta’ alla scoperta delle tante altre bellezze del territorio. Gli impianti di Monte Piselli, infine, sono aperti tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, con tante novità in programma per le prossime settimane.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Addio a Dante Rogante, storico dentista Successivo L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano