Primo giorno di scuola: strade intasate e auto sui marciapiedi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova, 15 settembre 2015 – Disagi al traffico sono stati registrati ieri all’uscita degli alunni al primo giorno di scuola. Sono infatti mancati all’orario dell’ultima campanella della mattina gli addetti al servizio di vigilanza davanti ai plessi, che da anni svolgono un ottimo lavoro per le famiglie. Una situazione che ha creato malumore all’uscita in alcune scuole del primo ciclo, nei diversi quartieri. Come in via Tacito, dove un residente della zona ha anche inviato in redazione alcune foto del traffico, scattate durante l’orario di chiusura. «Non essendoci nessuno a dirigere la viabilità e a far rispettare i parcheggi – ha spiegato il nostro lettore –, ci sono state soste selvagge in tutta la via, con i pedoni che non riuscivano neanche a passare sopra il marciapiede». Ma altre situazioni spiacevoli si sono registrate ad esempio nella città alta, dove gli studenti all’uscita dall’Istituto Sant’Agostino non hanno trovato gli addetti, che negli anni precedenti erano anche impegnati nell’accompagnare gli scolari fino all’ex Tranvia, dove si trovano gli autobus. «Non sapevamo nulla della mancanza stamattina del servizio – ha osservato il dirigente scolastico Claudio Bernacchia – tanto che da domani (stamattina, ndr) ci attrezzeremo per evitare possibili nuovi disagi, con l’aiuto di una maestra». E anche altri presidi si sono trovati impreparati di fronte a questa défaillance. «Con grande sorpresa abbiamo preso atto che all’uscita non erano presenti gli addetti e ci siamo dati da fare con l’aiuto di nostri collaboratori scolastici per regolare il deflusso – aggiunge Mirella Paglialunga dell’Ic di via Tacito –. Non siamo neanche stati informati di un tale disservizio. Una situazione inopportuna e mi auguro che già da domani (oggi, ndr) le scuole vengano sorvegliate». Come ha spiegato l’assessore alla Pubblica istruzione Piergiorgio Balboni «manca al momento la firma alla convenzione con la cooperativa che ha vinto l’appalto per il servizio. Speriamo – commenta l’assessore – di risolvere a breve la situazione per far tornare tutto alla normalità». «Come cooperativa sociale ci dispiace per aver creato un disservizio», il punto di vista di Claudio Bellandi de «Il Nodo», cooperativa che si è aggiudicata il servizio di vigilanza davanti ai plessi. «Tutto quello che è successo – prosegue Claudio Bellandi – non è imputabile a nostre responsabilità. Di fatto non abbiamo ancora firmato la convenzione e, anche se abbiamo tutto il personale già disponibile, ci sono delle lungaggini burocratiche. Con il Comune ci siamo accordati per provvedere alle firme tra domani o mercoledì (oggi o domani, ndr). I vigili urbani – conclude – sono comunque informati sulla situazione».

Michele Mastrangelo

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Porto S.Elpidio, forse cambiano le carte "Verità scomoda dietro la cabina Enel" Successivo Sant'Elpidio, via la Protezione civile ma l'ex circolo è sempre teatro di scontro