Primo Maggio nelle Marche, ecco tutti gli eventi in programma

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 29 aprile 2015 – In occasione del Primo Maggio, festa dei lavoratori, nelle Marche si svolgono varie iniziative di Cgil, Cisl e Uil. “Un Primo Maggio per affermare la centralità del lavoro – dichiara Roberto Ghiselli, segretario generale Cgil Marche -, consapevoli delle gravi difficoltà del momento ma con la speranza e la volontà di aprire una fase nuova. Ripartire dal lavoro, dai suoi diritti e dai suoi valori, in primo luogo l’uguaglianza e la solidarietà: questo è il messaggio che anche quest’anno deve emergere dalla Festa dei lavoratori”.

A Pesaro, torna l’appuntamento, a partire dalle 10, al parco Miralfiore; alle 15.15 è previsto l’arrivo dei ciclisti della celebre “Staffetta della memoria” che attraversa i luoghi della linea Gotica per terminare a Pesaro. Verso le 16, è in programma il comizio sindacale di Carlo Ghezzi, Cgil nazionale.

A Fano, la festa si svolgerà al parco del Fagiano con inizio alle ore 10; una festa, in collaborazione con l’Anpi, dove alle 17 interverranno le autorità cittadine e i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil. A Cantiano, ci sarà una manifestazione pubblica organizzata dall’amministrazione comunale: si svolgerà in piazza con corteo e il comizio è tenuto da Daniela Barbaresi, segretaria regionale Cgil.

A Macerata Feltria, in programma una manifestazione di Cgil, Cisl e Uil, in collaborazione con il Comune, e comizio sindacale. A Ripa Cavagna di Sassocorvaro, il comizio è tenuto da Giorgio Mazzoli, segretario provinciale Filctem Cgil di Pesaro.

Ad Ascoli Piceno, il Primo Maggio sarà al chiostro di San Francesco, piazzale della Verdura, dalle ore 16 con spettacolo di cabaret e il comizio di Paola Giovannozzi, segretaria Cgil Ascoli Piceno.

In provincia di Fermo, a partire dalle ore 10 e per tutta la giornata, la festa, organizzata da Cgil con il patrocinio del Comune, si svilupperà sui temi del lavoro, i diritti, lo sviluppo, l’integrazione e la solidarietà: si svolgerà a Monte Urano, parco fluviale “Alex langer”. La festa provinciale del lavoro si chiuderà con l’intervento di Walter Cerfeda, presidente Ires Cgil Marche.

In provincia di Macerata, a Matelica, il circolo Acli organizza la Festa del lavoro con il comizio di Giuseppe Santarelli, segretario regionale Cgil. La festa del lavoro con Cgil, Cisl e Uil si celebra anche a Civitanova, Porto Recanati, Recanati e Pioraco; a Tolentino sarà allestito un banchetto in piazza della Libertà da parte di Cgil, Cisl e Uil mentre a Macerata andrà in scena la quinta edizione di “Primo Maggio Marche Festival”, una festa di due giorni con il contributo di Cgil, Cisl e Uil.

Una delegazione di marchigiani parteciperà alla manifestazione nazionale a Pozzano di Ragusa con i tre segretari nazionali di Cgil, Cisl e Uil e molti giovani saranno presenti al tradizionale concerto di Roma a Piazza San Giovanni.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Piazza dedicata a ex portiere Strulli Successivo Incidente sul lavoro, grave operaio