Produceva hashish in casa, arrestato 50enne di San Giorgio

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

San Giorgio (Pesaro), 23 gennaio 2015 – Aveva oltre 5 chilogrammi di marijuana e tutto l’occorrente per trasformare la canapa in hashish. I carabinieri di San Giorgio di Pesaro hanno arrestato un 50enne del posto dedito all’attività “hashish a km zero: dalla coltivazione al prodotto finale grazie alla tecnica olandese”.

Facendo seguito a diverse segnalazioni sullo strano via vai a casa dell’uomo, i militari hanno fatto irruzione nella casa chiedendogli se avesse della sostanza stupefacente e, al diniego, dopo avergli dato indicazioni circa le garanzie di legge, hanno avviato la perquisizione.

E’ così che in camera, dentro un secchio, è stato subito rinvenuto dell’hashish semilavorato sopra ad un piatto. Al piano di sopra, in una stanza, vi erano invece 14 sacchetti di marijuana e nella stanza adiacente, protetta da una tela argentata, illuminata e riscaldata, c’era una piccola serra fatta in casa con 24 piante di marijuana già invasate, rigogliose e regolarmente irrigate.

Otto altri vasi, poi, contenevano alcune piante appena sviluppate. Tornando al piano terra si rinveniva un secchio di plastica con marijuana bagnata inserita in un sacco filtrante e, di fianco, una lavatrice da campeggio e una macchina per produrre ghiaccio. Insomma, tutto l’occorrente per trasformare la marijuana in hascisc con la cosiddetta “tecnica olandese”.

Una tecnica che consiste nel mettere le cime di canapa mature in una bacinella piena di acqua e ghiaccio per facilitarne lo sbriciolamento. Si passa, poi, la miscela nella lavatrice per frullare le cime e il ghiaccio; e si versa il tutto in un setaccio largo posto sopra un contenitore per filtrare i pezzi di marijuana.

In alternativa si può inserire nella lavatrice la miscela già introdotta all’interno di un sacco/filtro. Il miscuglio ottenuto si lascia riposare. Tramite un secondo setaccio più fine si separa l’acqua dall’hashish che rimane nel setaccio. Una volta pressato e asciugato si ottiene hashish di buona qualità. Da 10 kg di marijuana si ricava mediamente 1 kg di hascisc.

In pratica l’uomo, sommando capacità nel campo del fai da te utili a costruire la serra e le relative strutture di riscaldamento ed illuminazione, le conoscenze di botanica necessaria alla coltivazione delle piante partendo dai semi di provenienza olandese fino alla raccolta ed essiccazione, le abilità tecniche utili a trasformare una comune lavatrice in una centrifuga ed infine le nozioni di chimica necessarie per separare la resina oleosa dalla pianta, era in grado di completare l’intera filiera con produzione a km zero. La perquisizione si è conclusa con il rinvenimento e il sequestro di una significativa somma di denaro, cellulari e bilancini di precisione. L’uomo, 50enne del posto, è stato tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Oncologia, un solo reparto per due ospedali Successivo Sciame sismico sull’Appennino Tosco-Emiliano