Prosa, tornano le tre serate. E il teatro apre alla scuola

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro), 25 giugno 2015 – Ventuno serate a teatro, sette spettacoli, tre repliche, cinquecento posti in più e una sinergia con la città di Pesaro che allarga l’offerta di altre undici rappresentazioni. La prima grande novità di «FanoTeatro» è che finalmente la stagione di prosa 2015-2016 organizzata dalla Fondazione Teatro della Fortuna in collaborazione con Amat, non entrerà più in conflitto con quella del Teatro Rossini di Pesaro. E vice versa.

L’altra novità si collega a questo: «Dopo aver approntato il cartellone e i prezzi dei singoli abbonamenti, che non sono stati alzati – ha sottolineato la presidente della Fondazione, Amati -, ora stiamo studiando delle formule per combinare una serie di pacchetti misti tra gli spettacoli di Fano e Pesaro».

Intanto per chi ha l’abbonamento in uno dei due, sarà possibile avere degli sconti sul singolo biglietto nell’altro.

La campagna abbonamenti riparte il 20 settembre «a pianta vuota», e questa è l’altra grossa novità dopo le polemiche dello scorso anno, la campagna abbonamenti. «Saranno azzerati tutti gli abbonamenti del passato – aggiunge la Amati – ovvero tutti potranno scegliersi il posto ex novo. Dall’anno prossimo sarà introdotto il diritto di prelazione».

L’ultima novità è il ritorno alle tre serate di spettacolo a Fano, che per contenere i costi erano state ridotte a due solo due anni fa. A Pesaro diventeranno invece quattro.

Anche i contenuti presentano novità. In primo luogo a Fano si avranno due allestimenti ed una prima nazionale, il che consentirà sia di creare economia per la città sia il coinvolgimento diretto degli studenti che potranno partecipare ai lavori di allestimento con stage di varia natura come già successo per le produzioni liriche e anche salire sul palco come nel caso del Coro di Voci Bianche di Fano che accompagnerà Cristicchi.

Il programma è tutto improntato sulla «comicità intelligente» Si parte il 16, 17 e 18 ottobre con Enrico IV per la regia e con Franco Branciaroli, prosegue (30, 31 ottobre e 1 novembre) Emilio Solfrizzi e Anita Bartolucci (fanese attrice di razza che torna ad esibirsi sul palcoscenico della sua città natale) in Sarto per signora; dall’11 al 13 dicembre Magazzino 18 con diretto da Antonio Calenda; l’anno nuovo, dal 15 al 17 gennaio, si apre con Lo spirito allegro di Leo Gullotta; dal 2 al 4 febbraio Paolo Rossi propone Molière: la recita di Versailles; dall’1 al 3 aprile Sabrina Impacciatore e Valter Malosti sono i protagonisti di Venere in pelliccia per finire, dal 15 al 17 aprile, Enzo Iacchetti e Giobbe Covatta sono Matti da slegare diretti da Gioele Dix.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Fabriano - Whirlpool chiude il centro di Ca' Maiano Successivo Un furgone gli taglia la strada: motociclista gravissimo