Prostituzione, gestiva due case di appuntamenti: 41enne acciuffata a Senigallia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Senigallia (Ancona), 20 dicembre 2014 – A Senigallia i carabinieri del Nucleo Operativo della locale Compagnia hanno rintracciato in un appartamento in lungomare Mameli e tratto in arresto una donna cinese, Z.J., 41 anni, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Genova poiché indiziata dei reati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

La donna nel mese di aprile del 2013 avrebbe favorito e sfruttato la prostituzione di due donne di nazionalità cinese che svolgevano questa attività in due appartamenti di Genova, in piazza Rensi e in via Cantore, presi in affitto da altri connazionali.

In particolare riceveva le chiamate dei clienti, anche quando si trovava fuori degli appartamenti, ne preannunciava l’arrivo alle prostitute dicendole di aprire il portone, indicava ai clienti i prezzi delle prestazioni sessuali, si faceva informare dalle donne sfruttate quando i clienti si erano allontanati. La donna è stata trasferita nella Sezione Femminile della Casa Circondariale di Pesaro Villa Fastigi.

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Il consiglio comunale dei ragazzi ha eletto il sindaco e la giunta Successivo Trovato senza vita ​nella camera da letto