Prostituzione minorile nel Montefeltro: due arrestati

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Urbino, 13 novembre 2015 – Da mesi i due sorelle rumene di 15 e 16 anni avevano rapporti sessuali con uomini ultrasessantenni, anche tutti i giorni: in cambio, a seconda delle prestazioni, ottenevano da 20 a 50 euro o ricariche telefoniche.

Sono agli arresti domiciliari due italiani, residente a Pietrarubbia, A.B. commerciante di 74 anni sposato e P. S. celibe di 65 pensionato, che contattavano le ragazzine al cellulare o in piazza a Ponte Cappuccini di Pietrarubbia, davano loro appuntamento e poi consumavano rapporti sessuali.

Altre 4 persone sono indagate perché ritenute probabili ‘clienti’ del giro di prostituzione.

Le indagini sono state condotte dai Carabinieri di Macerata Feltria e Piandimeleto in collaborazione con il Nucleo radiomobile di Urbino. Le due minorenni, viste le condizioni di difficoltà economica della loro famiglia avevano deciso di procurarsi denaro vendendo il proprio corpo ed erano state introdotte in un giro di prostituzione attraverso una conoscente, una ragazza di 20 anni bulgara, già nota alle forze dell’ordine.

La scoperta di quanto avveniva tra le ragazzine e gli anziani è avvenuta perché le due sorelle, ad agosto scorso, sono state vittime di una tentata violenza sessuale da parte di un cittadino marocchino che era andato all’assalto perché conosceva la loro attività nascosta.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Fabriano - I cinghiali al cimitero durante un funerale Successivo Best, sindacati in minoranza, e la trattativa si arena ancora