Provincia, Candria rinuncia al gettone di presenza da 117 euro

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 8 gennaio 2015 – Il consigliere provinciale Esildo Candria ha rinunciato al gettone di presenza. Con una lettera formale depositata negli uffici dell’ente, l’esponente di Sel ha dichiarato di non voler più ricevere i 117 euro lordi previsti per ogni seduta del consiglio. «Dopo l’annuncio che mancheranno alle casse provinciali dieci milioni di euro, non ci sono soldi neanche per ordinaria amministrazione – spiega l’avvocato Candria -. Per questo mi è sembrato un gesto dovuto rinunciare all’indennità. Probabilmente nel 2015 ci sarà il dissesto finanziario, la Provincia non riuscirà neanche a portare avanti le competenze che continua ad avere. Altro discorso poi è su quello che bisognava fare pensando al 2016: ancora non si sa quali deleghe avranno le Province, perché la Regione non ha deciso, ma sei assessori e un capo di gabinetto, oltre al presidente, hanno ancora senso? Da un anno più volte ho sollecitato Pettinari a dire come pensa di arrivare al 2016, alla scadenza naturale del mandato. Se gli assessori hanno progetti e idee, a prescindere dai sodi, ha senso che rimangono, altrimenti cosa stanno a fare?».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente LE INDAGINI - Trovate tre agendine con i nomi dei clienti: trema la Fabriano bene Successivo E’ già tempo di costumi da mare con Adriana Hula