Pulisce il fucile e parte il colpo: ferito un 75enne

ambulanza

IL BORGHIGIANO FABRIANO IL BLOG DELLE MARCHE –  SASSOFERRATO – IL COLPO di fucile è partito accidentalmente mentre era nella sua abitazione e stava pulendo le armi utilizzate per la caccia. Un 75enne di Sassoferrato si è ferito ad una mano ed un braccio proprio mentre stava compiendo queste operazioni per lui tutto sommato abituali. Tutto a quanto pare è successo nello spazio di pochi istanti quando, appunto, è partito un colpo involontario che è andato a centrare una parte dell’arto superiore. Nonostante l’inevitabile paura per l’accaduto, l’uomo ancora sanguinante, si è recato da solo dall’ospedale sentinate raccontando quanto era appena successo e chiedendo di essere medicato. I primi soccorsi hanno effettivamente scongiurato gravi conseguenze, anche se è stato disposto il trasferimento all’ospedale anconetano di Torrette nella divisione di chirurgia. Lì i sanitari della struttura sanitaria specializzata sono chiamati a sistemare la ferita e rimuovere i diversi pallini di piombo rimasti conficcati nell’arto dell’anziano. Un intervento chirurgico, dunque, necessario per migliorare ulteriormente il quadro clinico del pensionato che ha avuto il grande merito di mantenere lucidità e freddezza anche dopo quell’incidente domestico. L’anziano, insomma, non si è fatto impressionate più di tanto da una scena decisamente a tinte forti e anche durante la fase della medicazione ha sempre dimostrato grande lucidità rimanendo pienamente vigile e cosciente. Dell’episodio sono stati informati anche i carabinieri che hanno provveduto ad effettuare tutte le verifiche del caso. Ben presto si è arrivati a convergere sulla ricostruzione dei fatti a quanto pare piuttosto chiara, ovvero evidenziando come l’uomo aveva fatto tutto da solo senza il coinvolgimento di terze persone. Subito confermata anche la totale accidentalità dell’episodio, escludendo dunque qualsiasi ipotesi legata alla volontarietà del gesto. Notizia riferita da Alessandro Di Marco IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ancona, ordina alla bella amica: «Spogliati davanti alla webcam o ti ammazzo». Denunciato Successivo In 16 rischiano processo per biogas