Punteruolo rosso implacabile: ha colpito anche a Casabianca

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Fermo, 13 novembre 2014 – A Fermo non se ne parla, quasi ad esorcizzare il problema, ma il punteruolo rosso, il micidiale parassita che divora le palme pare abbia trovato ospitalità anche nel suo territorio. E, per quel che se ne sa, un’ospitalità al momento incontrastata. A segnalarci la sua presenza a Casabianca il residente Romano Montagnoli, che è anche concessionario di spiaggia a Porto San Giorgio, dove la questione punteruolo è stata presa di petto e la lotta per cercare di eliminarlo è in pieno svolgimento.

Montagnoli sostiene di aver contato almeno una dozzina di piante infette, in particolare lungo le vie Pazzi e Girardi. Ve ne sarebbero un paio anche nei pressi dell’hotel Royal. Da altra fonte apprendiamo che una palma attaccata sarebbe stata individuata anche a Marina Palmense, in un giardino privato. «Non mi pare che a Fermo si sia creato allarme per questo sgradito e vorace cliente delle palme, non vorrei si sottovalutasse il problema che è terribilmente serio» ammonisce Montagnoli. I sintomi della presenza del parassita sono rappresentati da un anomalo portamento della chioma, che assume un caratteristico aspetto divaricato “ad ombrello aperto”. Nei casi più gravi si arriva alla perdita completa delle foglie, per cui la pianta appare come “scapitozzata”. Le piante infette vanno segnalate all’Assam, la quale interviene direttamente secondo un ben preciso e collaudato protocollo.



 

Precedente Camioncino distrugge tre auto in sosta Sono tutte della stessa famiglia Successivo Ladri di biciclette, 29 in garage