Quadro di Leonardo da Vinci sequestrato in Svizzera, indagato avvocato pesarese

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 10 febbraio 2015 – Settanta indagati, un avvocato pesarese incaricato di vendere il quadro e ora sott’inchiesta per associazione a delinquere finalizzata all’esportazione illegale di opere d’arte (da qui la competenza della magistratura pesarese), una trattativa di vendita del quadro di Leonardo da Vinci ’Ritratto di Isabella d’Este’ che è stata interrotta pochi giorni prima della vendita in Svizzera.

C’è tutto questo e altri clamorosi retroscena nell’operazione condotta dalla procura di Pesaro attraverso la Guardia di Finanza e i carabinieri del nucleo patrimonio artistico di Ancona che verrà spiegata dal procuratore della Repubblica di Pesaro Manfredi Palumbo. Esattamente 40 anni fa, vennero rubati a Palazzo Ducale di Urbino i tre quadri di valore inestimabile come la ‘Muta’ di Raffaello e la ‘Flagellazione’ e la ‘Madonna di Senigallia’ di Piero della Francesca, ritrovati un anno dopo in un albergo in  Svizzera dai carabinieri guidati dal procuratore della Repubblica di Urbino di allora Gaetano Savoldelli Pedrocchi. 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fabriano - Polo 3.0 "La tassa di soggiorno? Con vincolo di destinazione" Successivo Fabriano - La premiazione della "Vetrina più Natalizia". Vince la Profumeria Gritti