Quintana, linee guida per i figuranti

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 25 marzo 2015 - MIGLIORARE la qualità della rievocazione, adottando delle specifiche linee guida e degli appositi modelli comportamentali per ognuna delle figure strategiche che caratterizzano la Quintana di Ascoli. Questo il prossimo obiettivo che intende raggiungere il Consiglio degli Anziani, che è tornato a riunirsi anche lunedì scorso per fare il punto della situazione a meno di quattro mesi dalla giostra in notturna di luglio. All’incontro, nel corso del quale sono stati trattati altri argomenti di notevole importanza per la manifestazione, hanno partecipato ovviamente il presidente Massimo Massetti, il vicepresidente Andrea Ferretti, il responsabile del marketing Cristiano Fioravanti, il rappresentante dei sestieri Fabrizio Gaspari e il rettore Pippo Traini.

«Bisogna alzare l’asticella per quanto riguarda la qualità della nostra Quintana – ha spiegato Massetti – Il fatto che ogni figura debba rispettare delle specifiche indicazioni a livello comportamentale è riportato anche nello statuto della rievocazione e si tratta di un aspetto sul quale stiamo concentrando al momento tutta la nostra attenzione».

Massetti, poi, ha anche ammesso che sono stati compiuti dei passi in avanti per la presenza della Quintana all’Expo di Milano, l’Esposizione Universale che prenderà il via il primo maggio. «Ci sono ottime possibilità, ma finchè non c’è l’ufficialità preferisco non sbilanciarmi – ha proseguito il presidente del Consiglio degli Anziani – Comunque, l’Expo rappresenterebbe una vetrina davvero prestigiosa per la giostra e speriamo davvero che il nostro sogno possa essere realizzato».

Entro venerdì, inoltre, i sestieri dovranno comunicare allo stesso consiglio i nomi dei propri delegati per fare in modo che possa essere formato anche il Comitato degli Esperti, che si dovrebbe insediare la prossima settimana e che, a quel punto, potrebbe già stilare il calendario delle prove al campo Squarcia per cavalli e cavalieri. Un’altra grande novità, infine, riguarda la presenza di alcuni rappresentanti della Quintana alla Mille Miglia, la ‘passerella’ automobilistica che transiterà ad Ascoli il 15 maggio. «Stiamo parlando di un evento che richiamerà migliaia di appassionati nella nostra città – ha sottolineato Massimo Massetti – e potremmo organizzare, su richiesta dell’Automobile Club di Ascoli e Fermo, una suggestiva esibizione di sbandieratori e musici».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Civitanovese, fornitori a secco. Arriva il giorno della resa dei conti Successivo Rischi di stabilità sismica, chiusa la Facoltà di Agraria