Raffica di furti di armi e munizioni: scatta l’allarme

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 20 gennaio 2015 – Una allarmante serie di furti di armi si è registrata in provincia negli ultimi quindici giorni. Il primo è avvenuto a San Ginesio: da un appartamento, lo scorso 5 gennaio, sono spariti un fucile da caccia e una pistola. L’11 invece i ladri hanno colpito a San Vittore di Cingoli, dove hanno preso il volo tre pistole e alcuni proiettili. Il 12 è toccato a un appartamento a Montecassiano, da dove è stata rubata una pistola. Infine, il 13 è stata visitata una casa di Loro Piceno che era una piccola armeria: lì i ladri si sono portati via cinque pistole.

La coincidenza è piuttosto singolare, anche perché in questi casi i malviventi non hanno preso anche gioielli e contanti, ma si sono concentrati solo sulle armi e sulle munizioni (che erano sempre regolarmente denunciate). Dunque è piuttosto preoccupante che qualcuno si sia potuto fare un vero e proprio arsenale di pistole rubate, destinato di certo a scopi poco edificanti. Un fenomeno che preoccupa le forze dell’ordine e anche gli operatori di polizia, dopo che in tutta Italia è stato segnalato il problema dei giubbotti antiproiettile: la maggior parte di quelli in dotazione agli agenti sono scaduti, e il materiale di cui sono fatti ha dunque perso la sua efficacia.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Filottrano, il dipendente comunale e bassista Renzo Galizia si ribalta con l'auto Successivo Porto Recanati, colpo a metà: prendono soldi ma lasciano sigarette