Raffica di furti, ladri ‘armati’ di metal detector

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Vallesina (Ancona), 28 settembre 2015 – Raffica di furti in Vallesina, ora i malviventi entrano in azione all’ora di cena, armati di metal detector. Un sabato da incubo. A Castelbellino, in un appartamento di via Curiel mentre il proprietario era a cena dai vicini (a pochi metri di distanza) è stato derubato di tutto l’oro che pensava di aver ben nascosto: un bottino che sfiora i 10mila euro, inestimabile quello affettivo: i ricordi di una vita. Sabato, come ogni sera, il proprietario era andato dalla vicina per giocare con altri amici a carte, stavolta non dopocena come accadeva spesso ma verso le 20 per mangiare insieme.

Poco dopo deve essere entrato in azione il ladro che non ha neppure messo troppo a soqquadro la casa. Sollevati maglioni e biancheria e poi aperto l’armadio e l’involucro che conteneva la giacca dentro la quale, avvolto in una sacca, era nascosto tutto l’oro. Un nascondiglio davvero a prova di ladro, non di uno armato di metal detector però. Al rientro a casa, attorno alle 23, l’amara scoperta: in casa le tracce di impronte di fango, perché il ladro era passato dal giardino dalla vicina, fino a salire al primo piano alzare la serranda e spingere la porta finestra che non era ben chiusa. Nel garage sotto intanto si svolgeva una festa di compleanno.

Nessuno si sarebbe accorto di nulla, mentre un altro vicino ha riferito di aver visto le luci accese alle 20,20 circa quando l’inquilino era già fuori casa. Ben quattro invece i colpi, sempre sabato sera in una zona residenziale di Moie. Analoghe le modalità di azione, rubati oro e contanti, per o più mentre gli inquilini trascorrevano fuori il sabato sera. Indagano i carabinieri. 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Peschereccio imbarca acqua, soccorso dalla Guardia costiera Successivo Fabriano - All'Expo l'arte della carta di Tiberi