Raggirato con la truffa della gomma sgonfia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 5 settembre 2015 – I carabinieri la chiamano la truffa della gomma sgonfia, ed è una delle tante che in ogni caso, al di là delle diverse modalità, mettono sempre nel mirino gli anziani. Stavolta ci ha rimesso mille euro, probabilmente la pensione appena riscossa, un 76enne di Pesaro, cui è stato rubato il borsellino mentre lui si arrabattava a sostituire la gomma dell’auto che qualcuno gli aveva tagliato, appunto per portare a termini la truffa.

Ma cominciamo dall’inizio. Due persone – il fatto avviene qualche giorno fa – tengono d’occhio un anziano che ha appena fatto la spesa all’Iper, intorno alle 11 di mattina, e quindi raggiunge l’auto parcheggiata per caricare la spesa ed andarsene. Ma appena arriva si accorge che una delle gomme è a terra, bucata. Quindi, l’unica cosa che può fare, nonostante l’età, è quella di cominciare ad arrabattarsi per sostituire la gomma. L’uomo si concentra su quello e quindi non si accorge che il borsellino, che distrattamente ha appena lasciato all’interno dell’abitacolo, per dedicarsi al guasto, gli sparisce. Se ne accorge dopo: dentro c’erano mille euro, un telefonino, il bancomat e i documenti. Non solo: il ladro riesce a anche a fargli un prelievo con il bancomat. L’anziano quindi fa denuncia carabinieri di Borgo Santa Maria. Che attivano le ricerche. E tramite le telecamere del supermercato gtgriescono a identificare la faccia di un uomo che si aggirava nei dintorni dell’auto al momento del furto. Con lui c’era anche un complice.

I carabinieri fanno dei servizi di controllo nei giorni successivi e durante uno di questi riescono a vedere di nuovo il volto prima immortatalato dalle telecamere: a quel punto lo bloccano, non prima di vederlo che tenta di disfarsi di un oggetto, che si scoprirà dopo essere un coltellino, quasi sicuramente quello con il quale aveva forato la gomma dell’anziano. I carabinieri lo identifcano e vedono che si tratta di un napoletano di 36 anni, già noto. mancando la flgranza, l’uomo viene denunciato per furto aggravato, tentato furto (il secondo episodio) e utilizzo fraudolento di carta di credito. I carabinieri gli impongono il foglio di via per tre anni dal territorio di Pesaro, per tenerlo lotano dalla città.

ale.maz.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Casini,accordo aree protette-agricoltura Successivo Ancona, agenti insultati e droga negli slip Denunciato un giovane dalla polizia