Raid dei ladri nella biblioteca e al centro per anziani

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 10 febbraio 2015 - Ancora una raffica di furti in tutto il Fermano. L’altra notte, a Fermo, tre abitazione sono state svaligiate presumibilmente dalla stessa banda, che ha agito con la medesima tecnica. Il primo colpo è stato messo a segno in zona Sant’Andrea, lungo la scorciatoia che conduce alla strada provinciale Valdete. I ladri, dopo aver forzato una porta finestra, si sono introdotti in un’abitazione e approfittando del fatto che tutti stavano dormendo, hanno trafugato denaro e gioielli, per poi far perdere le loro tracce. I padroni di casa si sono accorti della visita notturna soltanto ieri mattina quando, al loro risveglio, hanno trovato tutte la stanze a soqquadro. I malviventi si sono spostati poi verso valle, dove sono entrati in azione in una casolare di campagna nei pressi del bar ‘Verde Luna’.

Anche qui, dopo aver forzato la serratura di un infisso, sono entrati in casa e hanno setacciato tutte le stanze alla ricerca di oro e contanti. L’attenzione dei ladri si è quindi concentrata in contrada Salvano, dove hanno colpito in un’abitazione i cui proprietari erano in vacanza. A dare l’allarme è stata una parente che si reca quotidianamente a dare a da mangiare ai gatti.

Al momento non si conosce ancora l’ammontare delle varie refurtive, ma c’è la certezza che i malviventi hanno rubato soltanto preziosi e denaro, disinteressandosi di altri oggetti di valore o di elettrodomestici e computer. Tris di furti nel corso della notte anche a Grottazzolina, dove i ladri hanno fatto visita a palazzo Benedetti, situato in piazza Umberto I. Dopo aver forzato il portone principale con un piede di porco, i componenti della banda hanno preso di mira prima la biblioteca comunale, poi il centro anziani e quindi la sede dell’Utete, l’università del tempo libero della Media Valtenna. I ladri erano in cerca di denaro e lo hanno trovato solo all’interno del centro anziani, da dove hanno rubato circa 600 euro, provento dei nuovi tesseramenti. Sui furti indagano polizia e carabinieri di Fermo.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Carnevale, una festa danzante nel chiostro Successivo Sequestro in Svizzera dipinto attribuito a Leonardo da Vinci