Rapina al bar: pistola puntata contro i clienti

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pollenza (Macerata), 27 febbraio 2016 – Armati di pistola, due uomini hanno rapinato il bar «Vin cotto», a Cantagallo di Pollenza. E’ successo giovedì sera, «ed è stata una fortuna che io non fossi presente – commenta molto esacerbato il titolare, Giordano Bordi – altrimenti non staremmo qui a parlare di una rapina». Erano le 23.

«Al bancone c’era la mia socia e fidanzata – racconta ancora Bordi –, l’altra socia era in cucina. Davanti al bancone c’era un cliente, mentre altri erano nelle altre salette. A un certo punto sono entrati questi due, uno con sciarpa e berretto sulla testa, l’altro con il passamontagna e la pistola in mano». Quest’ultimo ha puntato l’arma (che però probabilmente era finta) contro il cliente e la ragazza, che sono rimasti impietriti, mentre il complice puntava verso la cassa, si è fatto aprire lo sportello e ha arraffato tutti i contanti: il bottino è ancora da quantificare, ma si tratterebbe a quanto sembra di una somma più che discreta. «Poi questi due – per i quali il titolare ha diversi epiteti – pretendevano di farsi aprire le casse delle macchinette, senza capire che non siamo noi ad averle, ma i titolari. Quando lo hanno capito sono scappati via a piedi».

Probabilmente i due balordi avevano un’auto parcheggiata lì in zona, con la quale sono fuggiti chissà dove. La rapina è stata subito denunciata ai carabinieri, che sono andati a Cantagallo alla ricerca di indizi e tracce dei malviventi. Le indagini sono ancora in corso da parte dell’Arma, alla ricerca dei responsabili. Intanto chi si è trovato di fronte i due malviventi armati non ha vissuto di certo una bella esperienza. «Mi dispiace tantissimo che ci si sia trovata la mia ragazza al posto mio – conclude Bordi –. Io non sono armato, ma le cose non sarebbero di certo andate così. Purtroppo qui tutti hanno le mani legate contro questa gentaglia, ma è ora di finirla».

 

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ancona, assemblea annuale Avis Un premio a 500 magnifici donatori Successivo Ascoli, a Pescara serve un’impresa: ipotesi 3-5-2 per Mangia