Rapina, bloccato il commando: banditi pronti a sequestrare il direttore del Tuo Dì

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 7 aprile 2015 - I carabinieri bloccano un commando armato pronto a sequestrare il direttore del Tuo Dì del Centro Mirum. Il gruppo, composto da tre persone, avrebbe progettato un colpo da far rizzare i capelli: un sequestro con rapina proprio alla vigilia di Pasqua per farsi consegnare l’incasso di un supermercato.

Ma la sorpresa alla fine l’hanno avuta i banditi, fermati dai militari prima di poter entrare in azione. Sembra il copione di un film l’arresto eseguito sabato sera poco dopo le 21 dai carabinieri della Compagnia di Jesi, in collaborazione con i colleghi della Compagnia di Ancona: in manette sono finiti Elio Amatista, 33enne residente ad Ancona ma originario di Castellammare di Stabia, Stefano Amato di 35 anni e Giovanni Corsaro di 29, entrambi originari di Catania.

I giovani, considerati aspiranti sequestratori, sono stati fermati a poca distanza dal Centro Mirum, mentre a bordo di due auto attendevano l’uscita di Corrado Corradini, direttore del Tuo Dì. Stando a quanto ricostruito dai carabinieri, i tre avrebbero avuto intenzione di seguire l’auto del responsabile del supermercato, bloccarla e sequestrare l’uomo, per convincerlo a ritornare al Tuo Dì e consegnare loro l’incasso della giornata. Per raggiungere il loro scopo, i malviventi erano pronti ad impugnare le armi.

Il colpo sarebbe stato progettato dopo alcuni giorni di appostamento e l’idea, stando a quanto trapela, sarebbe nata da uno dei tre giovani, che un tempo aveva lavorato nel supermarket del Centro Mirum. I malviventi avrebbero preso nota del tragitto che il direttore era solito fare ogni sera per tornare a casa e contavano di tendergli un agguato durante il percorso.

Grazie alle intercettazioni, però, i carabinieri hanno seguito passo passo le mosse dei banditi e sabato sera, quando il piano doveva essere attuato, hanno circondato il centro commerciale con auto civetta, dislocate anche nelle strade limitrofe. Attorno alle 21 hanno individuato le auto degli aspiranti sequestratori e li hanno bloccati prima che potessero entrare in azione. Un’auto dei banditi è stata intercettata proprio dirimpetto al Tuo Dì, l’altra a poca distanza.

Tutti e tre sono stati arrestati e accompagnati nel carcere di Montacuto, ma le indagini proseguono per scoprire se i giovani avessero complici. Oggi l’arresto dovrà essere convalidato davanti al gip. I banditi sono assistiti dagli avvocati Giordano Gagliardini e Tommaso Rossi.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente L’intera casa sta scivolando a valle: notte di passione per due famiglie Successivo L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano