Rapina nella notte nella sala giochi di Rio Salso. Sequestrati barista e cliente

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Rio Salso di Tavullia (Pesaro e Urbino), 29 aprile 2015 – Rapina con sequestro di persona la notte scorsa nel centro di Rio Salso, nel comune di Tavullia.

Due uomini, ma uno solo a volto coperto, sono entrati alle 23 circa nella sala giochi Slot Riviera in via Tronto. Il primo, mascherato, ha puntato il coltello alla commessa di 24 anni e ad un suo conoscente, costringendoli a gettarsi a terra.

Poi li hanno costretti a fornire le chiavi di tutte e 10 le slot machine per aprirle e rubare i soldi, all’incirca 1.500 euro. Prima di andarsene, hanno chiuso nel bagno la ragazza e il giovane che era insieme, minacciandoli nel caso avessero chiamato subito aiuto. Poi la fuga.

La ragazza è riuscita ad avvisare col cellulare il titolare della sala giochi e subito dopo i carabinieri.

Nel giro di due ore, i militari hanno rintracciato i due presunti rapinatori, arrestando quello entrato a volto scoperto. Si tratta di un catanese di 48 anni, domiciliato a Vallefoglia. Bloccato l’altro, un 37 anni, di Napoli, domiciliato a casa del primo.

Su quest’ultimo però si stanno svolgendo in questo momento accertamenti tecnici che porteranno o meno al suo arresto. Recuperato in parte il bottino, circa 700 euro. Dice il titolare Giuseppe Raffaelli: «Non si campa più. Due anni fa avevo subìto un furto e avevano rotto e portato via tutto. Adesso addirittura una rapina con la ragazza gettata terra e chiusa nel bagno. Come si può vivere così?».

di ro. da.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Marito in carcere, lei continua spaccio Successivo Sant'Elpidio, pugno duro del Comune "Non ci sarà mai un'altra Medioevo"