Rapina nella tabaccheria del centro, sospetti su un quarantenne

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 31 marzo 2016 – Le indagini sulla rapina messa a segno martedì nella tabaccheria di piazza Ventidio Basso potrebbero essere ad una svolta. Gli uomini della squadra mobile della Polizia di Ascoli, coordinati da Patrizia Peroni, a meno di 48 ore dall’episodio potrebbero aver individuato il responsabile del colpo.

Si tratterebbe di un 40enne residente in un paesino alle porte della città, che corrisponderebbe all’identikit fornito agli agenti dalla titolare del locale. Ieri mattina è stata effettuata una perquisizione nella sua abitazione ed è stata rinvenuta una felpa del tutto simile a quella che avrebbe indossato martedì: una maglia con una scritta stampata all’altezza del petto.

In casa c’era anche una pistola, un modello giocattolo sprovvisto però di tappo rosso. L’uomo si era introdotto nel negozio con in mano un revolver, ma i proprietari non erano stati in grado di dire se era un’arma vera o falsa: di sicuro non aveva il «tipico» dispositivo di colore rosso che contraddistingue le pistole inattive. Anche la descrizione fisica della persona corrisponde in tutto e per tutto: un soggetto piuttosto alto e con gli occhi chiari. In base a queste informazioni e all’attività investigativa portata avanti, in meno di due giorni la polizia è riuscita a risalire al 40enne, che ha alcuni precedenti nell’ambito degli stupefacenti. L’autorità giudiziaria potrebbe nelle prossime ore emettere dei provvedimenti nei suoi confronti.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Graziano, muore sulla strada di casa Era diventato di nuovo papà a Pasqua Successivo Il ministro Giannini stregata da Urbino e dal Balì, le foto della visita