Regionali, ‘bocciato’ con 4850 preferenze. Baldelli: "Colpa della legge elettorale"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 1 giougno 2015 – Antonio Baldelli ha ottenuto ben 4850 preferenze nella regione Marche ma la legge elettorale regionale ha fatto si che al posto di Baldelli sia stato eletto il candidato di Fratelli d’Italia di Macerata, con poco più di 900 preferenze.

Il candidato di Fratelli d’Italia nella Provincia di Pesaro, è infatti il candidato più votato dell’intera Regione fra tutti i candidati del centrodestra, partendo da Fratelli d’Italia passando per la Lega fino ad arrivare a Forza Italia.

Nella provincia di Pesaro, ha doppiato Carloni e Foschi e ha messo dietro di sè i big del PD come Minardi e Traversini.

Baldelli è il secondo candidato più votato nella provincia di Pesaro e il quarto nell’intera regione.

Ecco il commento a caldo di Baldelli: “Gli elettori hanno indiscutibilmente conferito a me e al mio grande gruppo l’incarico di ricostruire il centrodestra nella nostra provincia e nella nostra regione, rottamando i vecchi politici sempre pronti all’inciucio, come quello fatto da Forza Italia con Spacca. Ricostruiremo il centro destra con persone nuove e coerenti! Una considerazione per quella che è una legge elettorale fatta ad arte da PD e Spacca per premiare i partiti e non la politica e il territorio. Vergognosa è stata, poi, la condotta degli esponenti di Forza Italia che ancora una volta ha danneggiato il centrodestra e tradito gli elettori!”.

Baldelli conclude così: “Ringrazio tutti i miei 4850 elettori e tutti coloro che mi hanno seguito e aiutato, dimostrandomi stima e amicizia disinteressata tanto da commuovermi. L’avventura è appena iniziata con questo straordinario risultato!”.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Da Pettinari a Pistarelli, da Brini a Bianchini e Massi: ecco i nomi dei bocciati Successivo Ancona, Giacomo Bugaro non ce la fa "Torno alla mia professione"