Regolamento di conti a Tre Archi. Una maxi rissa finisce a coltellate

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 8 aprile 2015 - DOPO UN’ANIMATA discussione al bar, lo ha rincorso e lo ha a raggiunto. A quel punto entrambi hanno tirato fuori i coltelli e hanno regolato i conti così, in strada. È accaduto nella notte tra domenica e lunedì nei pressi del lungomare di Lido Tre Archi, dove sono rimasti feriti S.M., un 39 enne di Porto Sant’Elpidio di origini marocchine, e A.A., un marocchino di 37 anni senza fissa dimora.

Era da poco passata la mezzanotte quando i due, in preda ai fumi dell’alcol, hanno iniziato a litigare dentro al bar, per poi affrontarsi a colpi di coltello in strada, a qualche centinaio di metri di distanza dal locale. Uno scontro violento, che è stato notato da un passante, lo stesso che ha allertato la polizia di Fermo. Gli uomini del commissariato sono tempestivamente intervenuti sul posto e a loro volta hanno chiesto l’intervento dei sanitari del 118 e della Croce Verde di Porto Sant’Elpidio. I due feriti, dopo le prime cure, sono stati subito trasportati al pronto soccorso dell’ospedale civile ‘Murri’ di Fermo, dove ad A.A. – il marocchino di 37 anni senza fissa dimora – sono state riscontrate ferite da arma da taglio ad una coscia, ad un gluteo e al capo, mentre a S.R. – il connazionale di 39 anni, residente a Porto Sant’Elpidio – lesioni dello tesso tipo ad una mano e alle dita.

IERI i due protagonisti del regolamento di conti sono stati interrogati dagli uomini del commissariato di Fermo ed è emerso che il fatto di sangue sarebbe collegato ad una rissa avvenuta poco prima (quella di cui abbiamo riferito nell’edizione di ieri, ndr) in cui sarebbero rimasti coinvolti almeno una decina di nordafricani. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il gruppo di extracomunitari avrebbe prima bevuto qualche bicchiere di troppo, poi sarebbe volata qualche parola fuori posto ed infine sarebbe scoppiata la rissa, sempre a Lido Tre Archi.

ERANO da poco passate le 23 quando per futili motivi i due stranieri ubriachi (che poi avrebbero finito per regolare i conti a coltellate in mezzo alla strada) hanno iniziato a battibeccare dentro al bar: in pochi istanti dalle parole si è passati ai fatti e nei pressi del locale sono volati schiaffi pugni e calci. In men che non si dica, al violento faccia a faccia si sono aggiunti amici dell’uno e dell’altro contendente, dando vita ad una vera e propria rissa nella quale sono state coinvolte almeno una decina di persone.

A DARE l’allarme – dicevamo – è stato un residente attirato dalle grida, che ha subito chiamato il 113. Sul posto sono immediatamente intervenuti gli uomini della squadra volante del commissariato di Fermo. Alla vista dei poliziotti c’è stato un fuggi fuggi generale e i protagonisti della rissa si sono dispersi nelle vie adiacenti, dove poco dopo c’è stato il sanguinoso epilogo tra i due contendenti.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Riecco la banda del buco, smurata la cassaforte all’Asur Successivo Pollegioni contro la scritta violenta: «Il Comune la cancelli»