Renzi scherza sul Teramo in D, il sindaco-tifoso Brucchi si scatena su Facebook

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 26 agosto 2015 – Ci mancava solo Matteo Renzi nel caso della combine Savona-Teramo. Ma alla fine anche il premier è finito in mezzo alla polemica, che ogni tanto assume toni decisamente comici.

Il fatto è che Renzi, ieri, durante la visita all’Aquila, ha ironizzato sulla presenza di alcuni contestatori. «Sono quelli del Teramo in serie D», ha detto Renzi con un sorriso beffardo.

E quando qualcuno ha ribattuto ricordandogli le disgrazie della Fiorentina, lui ci ha scherzato su: «La Fiorentina è stata in B per caso».

Insomma, un paio di battute e niente più. Ma più che sufficienti per mandare su tutte le furie Maurizio Brucchi, il sindaco-tifoso di Teramo. Che addirittura, udite udite, chiede le dimisisoni di Renzi in un post sul suo sempre prolifico profilo Facebook: «Renzi dimettiti. Gravissime le dichiarazioni di Renzi sui tifosi del Teramo e sul Teramo calcio – scrive uno scatenato Brucchi –. Ride e irride il Teramo e la sua delicata situazione. Questo per cercare di nascondere i suoi fallimenti e le tante contestazioni che rimedia ad ogni sua uscita. Chiederò come Sindaco di Teramo le sue immediate dimissioni. Non merita di essere il nostro premier e soprattutto il premier dei cittadini teramani». Insomma, secondo Brucchi, Renzi irride il Teramo per coprire i suoi fallimenti. E la richiesta di dimissioni farà sicuramente tremare i palazzi romani…

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Perde il controllo dell’auto e si schianta contro un cancello Successivo Fabriano - Pariano: Preghiera degli Alpini, mozione per difenderla