Ricatto hard in chat, Marcella era un uomo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Polverigi (Ancona), 26 febbraio 2016 – Un 29enne polverigiano è finito nella trappola hard di una donna, almeno è così che si era spacciata al truffatore. Aveva scritto di chiamarsi Marcella Caro, nome inventato, fingendo di essere una bella ragazza in cerca di nuove esperienze.

Quando i militari sono riusciti a risalire all’identità dell’impostore, però, denunciato per tentata estorsione, hanno scoperto che si trattava di un uomo, O.A.K., 50enne nato in Costa d’Avorio. Il gioco è cominciato nel corso di una conversazione su una chat del social network «Lovoo».

Il malfattore è riuscito a carpire la fiducia della vittima facendosi trasmettere delle foto che lo ritraevano in costume. Una volta in possesso di quelle immagini, senza più restituirle né tanto meno cancellarle, è scattato il ricatto. Il truffatore ha tentato di estorcere alla vittima 9.800 euro, richiesta poi scesa a 500, minacciando di pubblicare le sue foto e inserirle in un sito erotico se non avesse pagato.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Tentata estorsione on line, chat trappola, poi il ricatto hard Successivo Moda: Vanessa Beercroft si supera Con Tod's l'artigianato diventa arte