Ricercato e spacciatore, torna in carcere

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 29 gennaio 2015 – A Recanati i Carabinieri della Stazione insieme ai colleghi di Montelupone, dopo alcuni giorni di serrate ricerche e servizi di appostamenti, sono riusciti a rintracciare Naim Bel Ali, 35enne di origine tunisine, in Italia senza fissa dimora, poiché ricercato dovendo espiare la pena di 2 anni e 4 mesi di reclusione per il reato di spaccio di sostanze stupefaceni commesso nella provincia di Macerata nel 2012.

Una volta individuato l’appartamento in cui l’uomo si rifugiava i Carabinieri hanno fatto irruzione sorprendendo l’uomo mentre in compagnia di un connazionale stava confezionando alcune dosi di stupefacente destinate allo spaccio. Prima di essere bloccati i due stranieri sono riusciti in parte a disfarsi dello stupefacente gettandolo nel lavandino ma i militari sono riusciti a bloccarli e a recuperare due dosi già confezionate per 2 grammi di peso. L’altro straniero, è risultato essere un altro tunisino di 36 anni, peraltro scarcerato da alcuni giorni. Durante la perquisizione, all’interno del tubo di una stufa è stata rinvenuta la somma in contanti di 3mila euro.

Al termine dell’operazione Naim è stato arrestato e condotto al Carcere di Camerino ed entrambi sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Addio alla nonnina delle Marche. Adelina Alessandrini è morta a 107 anni Successivo Allerta meteo per le Marche. In arrivo venti fino a 100 km/h