Riciclaggio auto estere, 67 indagati Arrestati funzionari


IL RESTO DEL CARLINO

Maxi blitz della polstrada

Grossa operazione condotta dagli agenti di Palermo, Bologna e Roma su delega del gip di Ancona: venivano falsificati i documenti di provenienza per nazionalizzare le vetture straniere

Controlli della Polizia (Donzelli)

Controlli della Polizia (Donzelli)

Ancona, 12 marzo 2013 – E’ scattata alle prime luci dell’alba una maxi operazione contro il riciclaggio di auto estere di grossa cilindrata. A condurla è il personale della polizia stradale di Palermo, Bologna e Roma: gli agenti, su delega del gip di Ancona, hanno eseguito 12 ordinanze di applicazione di misure cautelari su tutto il territorio nazionale.  Al centro delle indagini la pratica della cosiddetta nazionalizzazione delle vetture estere attuata attraverso la falsificazione dei documenti di provenienza. Le indagini, avviate autonomamente dai compartimenti di Palermo e Bologna, sono confluite entrambe in unico procedimento penale coordinato dalla Procura di Ancona. Cinque di queste dodici sono state eseguite a Palermo, di cui due nei confronti di funzionari della motorizzazione e due nei confronti di titolari di grosse agenzie di disbrigo pratiche automobilistiche. Nell’ambito della stessa indagine sono state denunciate altre 67 persone a piede libero, coinvolte a vario titolo nel traffico. Complessivamente sono 106 i veicoli di provenienza illecita. Sono in corso anche perquisizioni domiciliari e locali, mentre sono stati acquisiti presso la Motorizzazione 58 fascicoli di immatricolazione contenenti documentazione falsa. Risiede in provincia di Ancona ed è un romeno il presunto capo dell’organizzazione criminale. Secondo gli investigatori, l’uomo si occupava di nazionalizzare le auto, di elevato valore economico, provenienti dalla Romania, falsificandone i documenti, per poi reimmetterle, cosi’ ‘ripulite’, sul mercato nazionale. Nell’operazione sono stati impegnati oltre 15 agenti della Polizia stradale, che hanno anche proceduto a varie perquisizioni anche a carico del braccio destro del romeno, anche lui residente in provincia di Ancona.

Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it

Precedente Inizia il Conclave per l'elezione del nuovo Papa Successivo Maxi-tamponamento sull'A14, camionista finisce nel sandwich: è grave