Ridolfi urla su facebook la raggiunta libertà

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 11 giugno 2015 – Ha annunciato la fine della detenzione preventiva con un urlo, seppure virtuale: un “Liberooooooooo” lunghissimo, scritto e ‘urlato’ su fb. Così, dopo 21 giorni tra carcere e arresti domiciliari, il calciatore pesarese Giacomo Ridolfi ha voluto comunicare con un messaggio per tutti i suoi amici la fine della detenzione.

Ricordiamo che il pesarese Giacomo Ridolfi, 21 anni, alla sua prima stagione in Lega Pro dopo essere cresciuto nella Vis Pesaro, era stato arrestato insieme ai compagni di squadra del Santarcangelo Marco Guidone, Francis Obeng e Mohamed Traoré con il magazziniere della società romagnola Daniele Ciardi, nell’ambito dell’inchiesta “Dirty soccer” sulla compravendita di incontri, legata alle scommesse.

Inchiesta che proprio ieri ha avuto un sussulto con nuove partite sotto la lente, compresa quella decisiva per la promozione del Teramo in serie B ai danni dell’Ascoli.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Lite in piazza per un paio di cuffie: ragazzo patteggia dieci mesi Successivo Fabriano - Polpette killer lungo le strade, ucciso un cane di razza beagle