Riecco gli abusivi, prove di bazar sul lungomare

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova Marche, 25 gennaio 2016 – C’è la polizia, c’è la Guardia di finanzia, ci sono i vigili urbani, ma il presidio dei vu cumprà continua ancora. Anche ieri mattina gli ambulanti abusivi hanno raggiunto il lungomare sud, la loro ‘piazza’ di vendita domenicale.

Il servizio interforze di contrasto al mercato del falso disposto dalla prefettura di Macerata ha garantito pattugliamenti sul lungomare, ma i due ‘eserciti’ – ambulanti da una parte e vigili urbani dall’altra – si sono fronteggiati senza contatti. Gli abusivi, presenti alcune decine, hanno stazionato sul marciapiede con i sacchi delle marce chiusi per evitare i sequestri e appoggiati dietro gli stabilimenti.

Ma qualcuno è riuscito a vendere, attirando la clientela in angoli più nascosti, lontano dagli sguardi delle pattuglie della polizia municipale. Meno affari rispetto ai giorni di assoluta assenza di controlli, e tuttavia lo schieramento di divise non ha fermato gli abusivi, che continuano ad approdare in città per fare affari (di frodo) con chi compra. Le azioni di contrasto sono iniziate soltanto una settimana fa, dopo le proteste dei cittadini e dei commercianti, e le sollecitazioni del sindaco Tommaso Claudio Corvatta al prefetto Roberta Preziotti a fare funzionare i servizi interforze.

Ma per un fronte che chiede a gran voce legalità, ce ne è un altro che invece alimenta il mercato del falso, acquistando capi di abbigliamento, calzature e orologi delle griffe contraffate dagli ambulanti abusivi. Un fenomeno che è andato in scena anche ieri mattina sul lungomare sud, sotto gli occhi delle forze dell’ordine.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Auto scassinate davanti alla palestra Successivo IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano-