Rifiuti ancora multe: -Alianello si dimetta-


FABRIANO  Non si è raggiunta la soglia del 65% di raccolta differenziata. A sostenerlo, innescando la polemica, è l’esponente del Pdl Claudio Biondi. «Pugno di ferro, dichiarazioni in quantità che l’obiettivo era vicinissimo, eppure niente. L’assessore all’Ambiente, Claudio Alianello, si guarda bene dal comunicare ufficialmente il dato per non dover spiegare di aver fallito. Ebbene, prima o poi dovrà farlo e mi auguro che rassegni le sue dimissioni contestualmente all’ annuncio del fallimento della sua opera amministrativa», scrive Biondi. «Bisognava prendere la cosa con molta più serietà, meno articoli, meno demagogia, più impegno per evitare il rischio di una sanzione – si parla di circa 60mila euro – che l’Unione Europea potrebbe fare alle Marche e questa riversarla sul nostro comune», continua. Con conseguenze «che porterebbero all’aumento della pressione fiscale. I cittadini dovevano sapere che eravamo lontani dal traguardo, ora è troppo tardi. O pagano loro o si dimettono, non ci sono altre vie. Questo debbono fare i nostri amministratori. Questa è l’etica politica, chi amministra si deve assumere le proprie responsabilità. I fabrianesi oltre ad affrontare una situazione economica gravissima con tutte le relative conseguenze, debbono tirar fuori soldi per l’inefficienza, la superficialità dell’attuale Giunta. Dopo l’aumento dell’Imu e delle varie tasse dobbiamo pagare anche la multa. No, questo è troppo», conclude Biondi. Al momento, in realtà, non ci sono comunicazioni ufficiali in merito e gli unici dati certi sono le 113 multe elevate nel corso del 2012 per chi non ha differenziato bene i rifiuti. Trend che prosegue: nei primi 10 giorni del 2013, infatti, sono state già 6 le contravvenzioni elevate. Un potenziale tesoretto per le casse comunali che si aggirerebbe attorno ad alcune migliaia di euro. Fondi forse sufficienti a pagare l’eventuale multa senza inasprire le tasse.

C.Cu.

_____________________________________________________________________________________________

Libero-Subito

Precedente Ancona, ragazzina di sedici anni sorpresa a rubare vestiti nel negozio Successivo Furto all' Informagiovani