Rifugiati, il prefetto spiega la strategia a Forza Nuova e Sel s’arrabbia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 4 Dicembre 2014 – Sono 272 i richiedenti asilo approdati con l’operazione Mare Nostrum nella provincia di Pesaro-Urbino. Sono stati accolti in 12 differenti strutture e della loro ospitalità si stanno occupando l’associazione «Incontri per la democrazia», cui sono andati finora finanziamenti per 53mila e 222 euro, e la Cooperativa sociale «Il Labirinto» che ha incassato 508mila e 190 euro. Questi i dati resi noti dal coordinatore regionale di Forza Nuova, Davide Ditommaso, dopo l’incontro avuto ieri mattina con il Prefetto di Pesaro e Urbino, Attilio Visconti, per ottenere chiarimenti in merito alla presenza di profughi nel territorio provinciale. Incontro che Ditommaso ha definito «soddisfacente» per le rassicurazioni sui controlli sanitari effettuati; molto meno sotto il profilo della sicurezza, in quanto è sostanzialmente impossibile risalire alla reale identità di chi sbarca in Italia, e per il giro di affari messo in moto dall’ondata migratoria. «Forza Nuova denuncia da tempo questi numeri da capogiro – aggiunge Ditommaso – e non c’è da stupirsi se ci sia chi grida a gran voce all’accoglienza, mosso più dal portafogli che dalla filantropia, e che scoppino scandali come quelli recenti di Roma. Quei 561mila e 413 stanziati per accogliere 272 richiedenti asilo -conclude Ditommaso- avrebbero potuto far passare un Natale meno amaro alle famiglie italiane della provincia ridotte alla fame o senza più un tetto. Famiglie di cui più nessuno, salvo Forza Nuova, si preoccupa».

Parole che hanno immediatamente scatenato la reazione della deputata di Sinistra Ecologia e Libertà, Lara Ricciatti, che non ha esitato a definire l’iniziativa un’ operazione «propagandistica da stigmatizare». «Il tour che Forza Nuova sta conducendo nelle prefetture, prima ad Ancona e adesso a Pesaro, è subdolo e pericoloso. Abbiamo di fronte un manipolo di esponenti di un gruppo politico xenofobo e con valori antitetici alla nostra Costituzione – insorge la deputata di Sel – che approfitta della disponibilità delle istituzioni per propagandare l’immagine di se stessa e legittimarsi come interlocutore sui temi dell’immigrazione». Dire poi che i soldi utilizzati per l’accoglienza avrebbero potuto essere utilizzati per le famiglie, insiste la Ricciatti, «è semplicemente falso, è un un modo per speculare sul disagio di tanti. Forza Nuova non ha idea di cosa siano il diritto di asilo, gli accordi internazionali né l’umanità. Nozioni e principi che devono valere davvero poco per loro, per essere barattati con la ricerca di un pugno di voti».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Luca Zingaretti farà un festival a Pesaro ma non la Mostra del Nuovo Cinema Successivo Quadrilatero, a gennaio apre tratta Colfiorito-Serravalle