Rifugiato politico spaccia hashish: scatta la denuncia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Porto Recanati, 8 gennaio 2015 – È in Italia con un permesso di soggiorno per rifugiati politici. Ma si aggirava per le strade di Porto Recanati con l’hashish già suddiviso in dosi e pronto per essere piazzato sul mercato dello spaccio. È stato denunciato in stato di libertà un pachistano di 27 anni, A. M. le sue iniziali, residente in provincia di Ancona. Il ragazzo è stato intercettato nel pomeriggio dell’Epifania dai carabinieri della Stazione di Porto Recanati, che avevano notato il giovane aggirarsi con fare sospetto per le vie della città. Fermato dai carabinieri, il pachistano è stato perquisito e sono saltati fuori tredici grammi di hashish, divisi in diverse dosi pronte per la cessione. Oltre alla denuncia, lo straniero è stato anche proposto per il foglio di via obbligatorio dal territorio del comune di Porto Recanati.

Sempre nel giorno dell’Epifania, i carabinieri del luogotenente Giuseppino Carbonari hanno denunciato in stato di libertà un quarantenne del posto. L’uomo (I. B., le sue iniziali) è accusato di ricettazione per aver utilizzato un telefonino rubato alcuni mesi fa. Dopo averlo usato, l’uomo si è disfatto del cellulare, ma è finito comunque nella rete dei carabinieri portorecanatesi



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Un arresto per spaccio droga ad Ancona Successivo Luigi Ubaldi, una vita trascorsa a lavorare faticosamente