Rinvio, la fiaccolata contro il terrorismo slitta in avanti

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 16 gennaio 2015 – Rinvio per la fiaccolata dei mussulmani prevista per sabato pomeriggio in Piazza del Popolo a Pesaro. La manifestazione, “per dire no alla violenza e al terrorismo, in risposta alla strage al Charlie Hebdo”, annunciata nei giorni scorsi da Hicham Rachdi, presidente dell’Associazione delle Comunità Islamiche della provincia, si svolgerà più avanti, in una data ancora da stabilire.

“Abbiamo deciso il rinvio d’accordo con la Questura per evitare sovrapposizioni con altre iniziative in programma sempre per domani” evidenzia Abdelali En Nhaili, segretario dell’Associazione islamica, che aggiunge: “Il nuovo giorno in cui tenere la fiaccolata lo decideremo insieme alla Questura e al Comune di Pesaro, dopo aver sentito anche i responsabili dei nostri undici centri culturali, che sono pronti a garantire un’ampia partecipazione. La gente, la nostra gente (nella provincia di Pesaro e Urbino i mussulmani sono 14.200, ndr) ha voglia di esprimere il suo grande desiderio di pace e di fratellanza e la sua ferma condanna di quanto è accaduto nella capitale francese”. Per una manifestazione pubblica che slitta ad una data da definire, ce n’è un’altra che invece è già decisa: quella promossa per sabato 24 alle 17 in Piazza XX Settembre a Fano dalla Lega Nord. “Un sit-in dopo i delittuosi fatti di sangue di Parigi – sottolinea una nota di Lodovico Doglioni –, durante il quale verranno lette i pensieri della grande Oriana Fallaci, che vuole essere un forte segnale di contrasto all’attuale politica scellerata sull’immigrazione senza controllo che genera solamente un business per le associazioni che li accolgono e, insieme al fanatismo religioso, riduce drasticamente i livelli di sicurezza dei cittadini anche nella nostra città”.

A proposito di sicurezza, intanto, misure anti-terrorismo, dopo l’attentato nella redazione del settimanale satirico transalpino e il conseguente allarme a livello europeo, sono previste anche a Pesaro e provincia, per presidiare gli obiettivi potenzialmente sensibili presenti sul territorio, a cominciare dalla sinagoga del capoluogo, in via delle Scuole. L’altra mattina il nuovo prefetto Luigi Pizzi ha convocato il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica annunciando l’arrivo di venti uomini dell’Esercito, i quali affiancheranno gli agenti di polizia e i carabinieri nel pattugliare il territorio, concentrandosi, in particolar modo, sui luoghi considerati maggiormente sensibili. Sandro Franceschetti



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Sposa lui ma è incinta di un altro Chiede spiegazioni e lei lo picchia Successivo IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano-