Risarcimento milionario, Comune in rosso. Si dimette il sindaco di Offagna

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Offagna (Ancona), 5 febbraio 2016 – Si è dimesso il sindaco di Offagna. Il Comune rischia il dissesto dopo la sentenza con cui è stato condannato a corrispondere un risarcimento milionario nei confronti dei familiari di un bimbo di 7 anni, Amos Guzzini, morto nel 1997 per una caduta in un dirupo non segnalato.

“Questa mia decisione – spiega Stefano Gatto – è conseguenza della sentenza del tribunale civile, che ci obbliga al risarcimento di 2.180.000 euro. In questi mesi mi sono adoperato per tentare di risolvere questo problema ma non ci sono riuscito. Quindi, tenendo conto delle normative e delle leggi vigenti, ritengo che la strada migliore per il comune di Offagna sia quella di avvalersi di un commissario prefettizio in quanto autorità di Governo al di sopra delle parti”.

“Per quanto riguarda i 258mila euro che il Comune ha ricevuto dall’assicurazione, do mandato agli uffici – continua – di verificare se procedere o meno al pagamento, sentendo anche il parere dei revisori dei conti. La mia decisione è di dare le dimissioni prima di prendere decisioni importanti, in modo da permettere al commissario prefettizio di trovare una soluzione senza vincoli già decisi. Ringrazio tutti coloro che, in questi anni, hanno collaborato con me, soprattutto – conclude – in questi ultimi tempi”.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Due notti in albergo, poi via senza pagare. Coppia nei guai Successivo Due decessi per Listeriosi umana