Rissa alla Festa dell’Uva, riconosciuto dal testimone su Facebook: assolto

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 23 febbraio 2015 – Un testimone lo ha riconosciuto in alcune foto su Facebook, ma il giudice ha assolto l’imputato. “Il formale riconoscimento a verbale è pregiudicato dalle immagini visionate sul social network”. Lo ha stabilito una sentenza del giudice monocratico di Ancona, Francesca De Palma, in un processo per lesioni personali scaturite da una rissa scoppiata durante la Festa dell’Uva di Cupramontana.

La causa era patrocinata dagli avvocati Giampaolo Cicconi e Paolo Rossi. “L’identificazione fondata sulle foto viste su Fb dal teste – spiega Cicconi – non ha convinto il giudice: le immagini visionate sul social network da una persona presente alla rissa hanno in qualche modo pregiudicato il riconoscimento formale a verbale, dal momento che la descrizione fornita in concreto non combaciava con l’immagine depositata agli atti”.

La rissa era scoppiata a notte fonda, dopo un approccio pesante ad una ragazza. “Ma non è chiaro chi sia stato a colpire. Il padre e un amico dell’imputato confermano che alle 3.30 del mattino il ragazzo era già a casa nel suo letto. Ma soprattutto – dice Cicconi – non convince l’identificazione ‘fai da te’ che una delle persone presenti alla scena credeva di aver realizzato navigando sui social”.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Dipendiamo Bm, non tradire territorio Successivo "Ho salvato la vita a mio figlio che stava soffocando per una mela"