Rissa in stazione diventa un incontro con le tifoserie. Poi arriva l’‘arbitro’

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Fano (Pesaro e Urbino), 13 ottobre 2014 – Ennesima rissa alla stazione. Sabato sera due coppie di magrebini si sono fronteggiate con calci e pugni e un numero imprecisato di connazionali di contorno incitavano e parteggiavano chi per gli uni e chi per gli altri.

Immediata la chiamata al 112. Chiaramente al suo arrivo la pattuglia dei carabinieri di Fano viene accolta con ostilità. Gli uomini dell’Arma chiedono i rinforzi, allertando tutte le forze disponibili in quel momento. Giunge la pattuglia della Stazione di Marotta e una pattuglia dei vigili urbani di Fano. Nel frattempo i quattro non demordono reagendo all’intervento dei carabinieri.

Un magrebino nella foga di colpire l’avversario travolge un militare facendolo carambolare a terra. Arrivano i rinforzi e mentre il pubblico si dà alla fuga, i quattro magrebini vengono bloccati ed ammanettati. Uno, con il volto tumefatto e pieno di sangue, scopre di aver perso nella rissa due incisivi (al pronto soccorso una prognosi di 10 giorni).

In caserma si ricostruisce l’accaduto. Due fratelli, S.M. 39enne e N.M. 44enne, gravati da numerosissimi precedenti penali per reati contro la persona e sottoposti all’obbligo di firma sono entrati in colluttazione con due connazionali, S.E. 42enne e M.J. 40enne, anch’essi gravati da numerosi precedenti penali, legati a loro volta da rapporto di parentela in quanto cognati. Sconosciute le cause che hanno scatenato il litigio, complice l’abuso di alcool. I quattro sono stati tratti in arresto e trattenuti nelle celle di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Fano in attesa del processo con Giudizio Direttissimo che si celebrerà davanti al Giudice del Tribunale di Pesaro.



 

Precedente Maxi rissa alla stazione ferroviaria Carabiniere a terra, quattro arresti Successivo Inaugurato il sottopasso di zona San Giovanni